venerdì 18 marzo 2011

David Pierini AFORISMI

Tutti i diritti riservati

Non è facile scrivere aforismi...si devono trovare poche e giuste parole per esprimere pensieri illimitati, è un po' come costruire una casa con soli due mattoni. Qui io trovo tante case e tante stanze dove mettermi in ascolto...di Dio, della vita, dell'amore. (Ale)

1
Il cuore cresciuto nel gelo non potrà evitare di lanciarsi nel fuoco.

2
Saprete che è amore quando vi basterà la speranza d'incontrarvi un giorno, anche solo per un'ora, seppure in capo al mondo.

3
Appena apriamo gli occhi la mattina colui che siamo dovrebbe uccidere prima che apra bocca e ci seduca colui che ci crediamo.

4
Alla donna è richiesto l'impossibile! Essere alta come una regina, seducente come una diva, casta come una vergine.

5
Si muore così tante volte nella vita che non è facile capire quale sia la volta buona.

6
I grandi amori non muoiono quando finiscono, non vanno in paradiso o all'inferno, li seppelliamo in un limbo d'eterna attesa di risurrezione.

7
Non c'è artista migliore di chi rende bella ogni cosa guardandola con amore.

8
Le mogli si preoccupano di nutrire i loro mariti, si premurano di farli godere, ma trascurano il dettaglio di lasciarli respirare.

9
Abbiate pietà del vostro cuore! Se gli tolgono la gioia di vivere voi restituitegli la libertà di giocare.

10
Quando vedrai la povertà del ricco, la debolezza del forte, la solitudine del superbo, la disperazione del sazio possiederai la carità.

11
Crescendo un figlio s'accorge che la placenta è stato l'unico rifugio capace di difenderlo dalle premure della mamma.

12
La verità è umile, non si afferma per la potenza della propria autorità, ma solo in virtù del nostro rinnegamento all'oscurità.

13
Quando contempliamo tutto ciò che abbiamo perdiamo la ricchezza di tutto ciò che siamo e quando contempliamo ciò che siamo sfumiamo nel nulla.

14
Non c'è alcun male nell'atteggiarsi a stella purché nel cuore non si covi la pretesa di fare da guida.

15
Quando una donna sale in cattedra insieme alla lezione che dà tiene sempre un master sulla vanità.

16
L'orizzonte non è una semplice demarcazione, per chi spera è un agognato miraggio, per chi dispera un'inquietante recinzione.

17
Ciò che di più costruttivo può fare un uomo in questa terra è limitare i danni del suo barbaro passaggio.

18
Siamo purificati e liberi da ogni male quando proviamo gioia semplicemente nel camminare.

19
Non è tanto umiliante che i politici trattino gli italiani come un branco di deficienti, quanto prendere atto che non possono fare altrimenti.

20
Chi pensa che l'amore sia la traversata d'un mare tranquillo e sceglie una barca sicura mai vedrà la sua riva.

21
Nulla è più spietato del tempo che passa.

22
Rubare è diventata un'abitudine tanto che sembra ben più criminale denunciare il ladro che rubare.

23
In questa vita camminiamo con la canna del fucile di Dio puntata sulla tempia attento a cogliere l'attimo ideale per strapparci all'inferno.

24
Più forte della morte è quell'amore che nei giorni di carestia si nutre alla mensa del dolore apparecchiata dalla mano maldestra dell'amato.

25
Quando si cresce se si comprende cala un velo sugli occhi ed un peso sul cuore.

26
Quando all'amante si preferisce la moglie si entra nel campo dei fenomeni paranormali.

27
Chi ha Dio nel cuore nulla deve temere, il cielo sta sempre lì fermo anche quando sotto si scatenano mille tempeste di vento.

28
Una vita può essere talmente vuota da non valere la pena d'essere vissuta, mentre un attimo talmente intenso da giustificare una vita spesa per catturarlo.

29
Se non abbiamo compassione degli altri non sempre è per durezza di cuore, ma perché il nostro inferno è il peggiore.

30
Nella scala del degrado quando inciampi nel primo gradino sei già precipitato all'ultimo.

31
A volte fuggiamo come pazzi le spine dell'amore per scoprirle maturate in rose non appena stramazziamo esausti.

32
Il più grande miracolo che un uomo possa fare non è risuscitare i morti, ma morire alle lusinghe del male.

33
Chi trova la perla preziosa della fede viene portato sulla vetta del mondo e si rattrista che chi vive in pianura non vi getti neppure lo sguardo.

34
Guardatevi dalle donne che hanno solo un difetto, lo esercitano in maniera eccelsa!

35
Ogni trauma sepolto vivo dev'essere riesumato per esorcizzare il terrore che possa essere immortale.

36
Per chi semina la verità essere incompresi è la più preziosa delle ricompense.

37
Ben più terrena della pianta è la donna che pure nella terra affonda le sue radici.

38
Si può essere morti pur continuando a vivere, inseguire i sogni fino a raggiungerli ed impotenti oltrepassarli.

39
A ragionare con certe persone si ha l'impressione che siano appena scese da una giostra che ogni dieci secondi cambiava il senso di rotazione.

40
Certe luci sono talmente abbaglianti che ai nostri occhi si accendono solo quando si spengono.

41
Per quanto una donna possa vestirsi con gusto ed eleganza il sogno d'ogni uomo sano di mente resta quello di spogliarla.

42
Per chi ha conosciuto la libertà dello spirito e spaziato nelle azzurrità del cielo non vi è carcere più angusto d'un passionale abbraccio.

43
Con un semplice gesto, chiudendo gli occhi, possiamo evadere da ogni prigione, impedire ogni invasione e partorire ogni illusione.

44
La pena di morte non è tanto un omicidio di Stato quanto il suicidio del condannato. 

45
Chi ama la bellezza mai potrà legarsi ad un essere umano perché solo per un attimo nella sua pupilla scintilla l'inganno.

46
La gioia più profonda del cuore non fiorisce quando si strappano tutte le spine, ma quando appassiscono tutte le rose.

47
La bellezza quando è autentica, quando non è solo del volto ma anche del cuore, ama il nascondimento e conosce il pudore.

48
Quando la donna prende coscienza della propria piccolezza in virtù del suo amore per la verità raggiunge l'uomo e lo sovrasta.

49
Non si muore quando si ferma il battito del cuore, ma quando si spegne la luce dell'anima.

50
Si può pagare in lacrime, sangue, oppure in denaro ed allora tutto ha un prezzo irrisorio.

51
Il matrimonio è molto simile all'ombrello, ripara dalla pioggia ma non fa vedere il sole.

52
Ascoltare...è lasciare che il dolore d'un cuore riversi il suo orrore nel nostro per uscirne spogliato dalla disperazione.

53
Nel matrimonio più necessario dell'amore è la capacità di gestire il rancore.

54
La sapienza non sta nel sapere tutto con esattezza, ma nella capacità di gestire in maniera attendibile la confusione che si ha in testa.

55
Chi viene in vacanza in Italia se s'inoltra nella sua burocrazia ha la possibilità di visitare anche l'Africa nera.

56
Solo un flagello dobbiamo temere: l'ira di Dio! Ma uno sciame di mille altre paure grava sul nostro povero cuore, tutte ingiustificate.

57
Fare il male per una coscienza viva è ben più doloroso che riceverlo.

58
Ogni essere vivente può riscaldarci il cuore sia esso un santo o un verme, per l'ammirazione o la compassione che ci accende.

59
Chi si cala nel cuore del mondo viene infangato dalle sue oscenità, ma ne esce più immacolato del virtuoso che mai si è sporcato.

60
Nella notte oscura di questa generazione i cristiani si riconoscono, non tanto per quello che amano, quanto per quello che odiano.

61
Dalle labbra più amare filtrano i sorrisi più luminosi, dagli occhi più velati gli sguardi più materni, dalle braccia più stremate gli abbracci più intensi.

62
Gli artisti che ricorrono alla dissacrazione per affermarsi sono come le donne che si spogliano per ottenere ciò che vogliono.

63
Chi copre di pudore la propria debolezza può camminare a testa alta perché tutti siamo stati generati nella colpa.

64
Leggere certe poesie è più faticoso che scrivere un romanzo, per quanto ci si ingegni nel pensare e ci si impegni nel cercare spesso non si trova la protagonista.

65
Il cuore è costretto a voltare pagina ed andare contro la sua volontà solo quando è chiamato ad alzarsi per difendere la sua integrità.

66
Per salvare la propria anima basterebbe un briciolo di dignità che ci permettesse di prendere piena coscienza della verità.

67
Essere cretini non sarebbe una tragedia se non ci si intestardisse nel volerlo dimostrare.

68
Ogni felicità diventa cenere che brucia a volte più di quando ardeva.

69
Oggi è possibile correre i cento metri alle olimpiadi senza gambe, vincere i mondiali di scherma senza braccia e trionfare alle politiche in Italia senza testa.

70
Nessun cielo può essere talmente vasto da contenere l'immaginazione, nessuna terra talmente estesa da non essere una prigione.

71
Ci sono donne di provata virtù che per non sporcarsi ricavano orgasmi dalla penetrazione di fugaci sguardi.

72
Chi immola la propria sofferenza sull'altare del silenzio pecca d'orgoglio e si fa eroe dell'inferno.

73
L'unico momento in cui i credenti sono graditi a Dio è quando finite le celebrazioni escono dalle chiese, dalle moschee, dalle sinagoghe.

74
Quale innamorato non si farebbe tappeto pur di avere parte con l'amata e quale innamorata non oserebbe calpestarlo?

75
L'amore è il combustibile che l'anima brucia nella fornace del cuore per liberarsi d'una passione.

76
Dovrebbe appendere la penna al chiodo chi la usa come arida dispensatrice di memoria e non come preziosa bacchetta per dirigere le melodie della vita.

77
La fedeltà talvolta affonda le radici nelle occhiatacce con cui le mogli castrano i mariti.

78
Nella vita è necessario subire molte sconfitte per imparare la santa rassegnazione e vivere sereni nonostante tutto crolli.

79
Ogni figlio di un politico quando recita il Padre nostro e dice..."liberaci dal male"...senza saperlo implora Dio di uccidere suo padre.

80
Non c'è più religione, si è perso il senso della bellezza, valanghe di immagini per mettersi in mostra e nessuno che sappia cosa sia la grazia.

81
Chi scruta il cielo in questa vita traccia un solco più profondo di chi ogni giorno si affatica.

82
Non è entrando trionfanti in paradiso che si sperimenta la gioia più profonda, ma uscendo giorno dopo giorno con grande fatica dal proprio inferno.

83
I politici italiani per essere all'altezza di quello che sono sono costretti a gettare la dignità in un cesso pubblico alle intemperie di tutti gli escrementi.

84
Chi s'innalza attraverso la cultura, vola si, ma rasoterra.

85
Verità e Giustizia sono due parole che prima di uscire dalla bocca devono essere partorite con dolore...e sia lentissima la gestazione.

86
Morire gridando il tuo odio in faccia a chi ti odia spalanca il paradiso, ma solo se il tuo occhio brilla di rabbia in uno specchio.

87
Chi ama stare in vetrina oltre ad aggiornare il proprio concetto di bellezza dovrebbe approfondire quello che il prossimo ha del ridicolo.

88
Le mogli che sono fedeli al proprio status, più sono fedeli più affossano i loro matrimoni.

89
Il cuore che si nutre di fame d'amore vivrà in eterno.

90
Colui che avverte nel suo cuore il ruggito più profondo della perversione senza lasciarsene sbranare, costui è deputato ad insegnare.

91
Commuove fino alle lacrime l'adolescenza, l'ora in cui il bambino trema di fronte al mondo che trama per sfigurarlo.

92
Non cercare la gloria sarà lei a cercarti! Sa quando e dove trovarti, conosce il giorno e l'ora in cui ti chiederà d'inginocchiarti.

93
Nella vita almeno una volta per grazia di Dio la morte ci esplode dentro perché a nessuno sia negato un assaggio d'inferno.

94
Ci sono dei momenti nella vita in cui si pensa al pianto, non come ad una pioggia di lacrime, ma come al crollo di una diga.

95
Quando una donna per conquistare un uomo si spoglia è come se sparasse contro il suo cuore coriandoli, quando invece arrossisce mette in campo l'artiglieria pesante.

96
Se con un po' di soldi sacrificati alla politica stipendiassimo i ladri per non rubare sventeremmo due crimini con un solo blitz.

97
Nel mondo degli sguardi si appiccano gli incendi, maturano gli idilli, a furia di lampi si sputa il proprio dissapore e ci si toglie qualche soddisfazione.

98
Spesso il destino per tirarci fuori dai guai ci dà una grossa mano perché ci ricordiamo di prendere il suo posto quando nei guai ci finisce qualcun'altro.

99
Quando si semina il bene il raccolto può anche andare a male perché il salario sia la sofferenza che fruttifica per la vita eterna.

100
Le uniche persone che a tavola riescono a tenere un contegno dignitoso sono quelle intolleranti.

101
L'ironia salverebbe il mondo dalla tragedia se non ne fosse il suo volto beffardo.

102
Non solo la verità rende liberi ma anche il sonno. Dona ore di dolce tepore, è la più innocente delle droghe e non costa che un poco di stanchezza.

103
Solo la fine di un amore può rendere indifferenti alla fine del mondo.

104
Se dentro di te regna l'incompatibile: il bianco con il nero, il bello con il brutto, il buono con il cattivo, hai fatto tanta strada per evitare un bivio.

105
A volte le persone fanno di tutto per mettersi in competizione con le cose e le surclassano nel campo della monotonia.

106
Un carcerato non desidera la libertà dalle sue sbarre quanto la sogna un uomo circondato dagli affetti.

107
Mai come in questo tempo maledetto la bestemmia è un grido d'aiuto.

108
Il vuoto interiore è una depressione atmosferica dell'anima che si genera fra il polo della carne e quello dello spirito ed ha il compito di risucchiarci in Dio.

109
Se la persona amata sapesse cogliere tutto quello che l'innamorato ha da offrirle si arricchirebbe del più autentico tesoro senza avere in mano nulla.

110
Dio fa miracoli...sparisce per chi non vuole vederlo, si fa miraggio per chi si accontenta di sognarlo e concreto come un tavolo di noce per chi desidera toccarlo.

111
Andarsene è il sogno di molti, per tornare nel passato a correggere le bozze dei ricordi.

112
Quando la morte bussa alla tua porta spogliati di tutto e indossa il saio per accoglierla con gioia.

113
Non c'è tradimento più infido di quello perpetrato da coloro che vivono la propria vocazione come fosse un impiego.

114
Non appena la vita ci sorride si dovrebbe cominciare a sospettare che il destino ci abbia teso una trappola.

115
Cane non mangia cane...gli assassini non uccidono i ladri, i ladri non derubano gli assassini. Religiosi e politici sono tutti della stessa razza...progenie di Satana!

116
Ingrato chi governa la sua nave senza un briciolo di fede in Colui che spiega i venti, fomenta le tempeste e tiene la mano ferma sul timone.

117
Quando incudine e martello appartengono al gentil sesso, il martello è più feroce d'una belva e l'incudine più ostinata dell'acciaio.

118
Un genitore che indica Dio come destinazione dona al figlio il necessario per il viaggio della vita, quanti invece li caricano di beni per farli vagare senza meta.

119
Ai nostri occhi affamati d'infinito ogni bellezza terrena è destinata ad appassire dopo un primo sguardo di candido stupore.

120
Per essere degni della vita serve il coraggio di sfidarla, per esserlo dell'amore saper deporre ogni arma.

121
Dentro la notte della sconfitta più cocente a volte si nasconde, come un miracolo da svelare all'alba, la vittoria più esaltante.

122
C'è un codice morale persino nel tradire che se infranto spalanca l'abisso. Tradire col cuore colmo di gioia e la piena coscienza d'essere il cappio nelle mani del boia.

123
Un'estrema povertà interiore spinge certe donne ad attirare gli uomini per poi respingerli, al fine di arricchirsi di una virtù indecente.

124
L'altrui bassezza a volte ci fa sembrare talmente alti da procurarci le vertigini.

125
Non troverà mai pace chi non trova la guerra degna d'essere combattuta.

126
Quanta fede occorre per lasciarsi ogni giorno alle spalle quel che di orrendo siamo ed incamminarci verso quel che mai saremo.

127
Dio non sarebbe tanto odiato se non volesse privarci del piacere di rivoltarci nel fango e non tentasse di opporsi alla nostra volontà di andare all'inferno.

128
Prima d'imparare a camminare si dovrebbe imparare l'arte di cadere.

129
Quando andremo in giudizio per il tempo sprecato nei luoghi d'intrattenimento ci verrà contestato il reato di tentato omicidio delle anime nostre.

130
Chi realizza il proprio sogno lascia la beata eternità e precipita nel tempo.

131
Se i figli chiedessero ai genitori un risarcimento per il peccato di averli amati troppo o il delitto di non averlo fatto, a stento i più fortunati salverebbero le mutande.

132
Non c'è persona più stupida di colei che dotata d'intelligenza acutissima la mette al servizio della propria rovina.

133
Nel volto del politico quando parla si noti la tragedia dello sforzo sovrumano per trasformare il dramma in commedia.

134
Dopo trent'anni di reclusione in matrimonio senza aver fatto nulla di male all'ergastolo si preferisce la pena capitale.

135
Sta diventando così orrendo il mondo da farci pensare che ogni concepimento sia stato frutto d'uno stupro.

136
Il cuore può reggere due o tre batoste nella vita poi segue il copione. Pensa di soffrire ma in verità simula il dolore, s'illude di amare ma in realtà recita l'amore.

137
Serve dignità per mendicare! Può farlo a testa alta chi manca del necessario ma i mendicanti del superfluo piegano il ginocchio per raccogliere lo sterco.

138
Quando una donna veste la sua bellezza di semplicità oscura il sole a mezzogiorno.

139
Quanti cuori infranti si ostinano a cantare sulle note della stessa musica stonata danzando su un ritaglio di vita passata per timore del silenzio.

140
Molti giovani dovrebbero essere incriminati per riduzione in schiavitù delle proprie madri e le madri per essere state di tale crimine...ideatrici e complici.

141
A chi cerca la felicità nel fango della terra sarà negato di trovarla nello specchio del cielo perché nel suo accecamento ha confuso il paradiso con l'inferno.

142
Poveri siamo tutti perché tutto dobbiamo lasciare, miseri solo coloro che vedono l'immensa ricchezza che è Dio.

143
Nei cuori innamorati non palpitano i giorni e gli anni, ma gli attimi e i secoli.

144
Il diavolo ha fatto saltare i due ponti che collegavano la terra al cielo...ha profanato la notte e cancellato il silenzio.

145
Chi conduce una vita pagana come estremo rimedio si auguri che Dio nella sua bontà gli conceda almeno una morte cristiana.

146
La rosa, la musica e la poesia non meno del chicco di grano sfamano gli esuli del genere umano.
                                                   
147
In questo mondo chi non vive sotto la soglia della povertà agonizza sotto quella della miseria più nera...la non conoscenza della verità.

148
Non appena l'amore scorge la prima difficoltà viene ritenuto indegno ed espulso dal cuore.

149
Sogno un mondo che combatta la barbarie del rumore dove sia flagellato chi parla a voce alta e punito col taglio della lingua chi lo fa senza dir nulla.

150
Per essere felici non occorre fare nulla, la gioia cresce spontanea nel giardino di ogni cuore che candidamente si apre alla luce del sole.

151
Fuggite la laurea, bruciate i diplomi! Solo la sete di sapere fa diventar sapienti, non seguite il gregge dei somari intelligenti.

152
Ovunque la forza prevale sulla debolezza ci vorrebbe un Dio, un patibolo e una piazza.

153
Il povero sul corso, il clandestino sulla porta, l'infermo di fronte all'altare...ma nessuno supera il politico nell'arte di elemosinare.

154
Molti figli per la santificazione dei propri genitori si fanno addirittura in tre: croci, chiodi e crocifissori.

155
Non si capisce come certi elementi nell'atto del loro concepimento possano aver violato il codice genetico ed essere stati ammessi a pieno titolo nel genere umano.

156
E' meglio combattere contro gente cattiva che trattare con gente ottusa. Le perfide frecciate si possono schivare, ma i travasi di bile chi mai li può arginare?

157
Il grande amore per sfuggire alla signoria del tempo attraversa in gran fretta il nostro cuore lasciando dentro di noi un rimpianto eterno.

158
La donna che non riesce a soffocare l'antica vocazione trova sempre la maniera per farti pagare persino un'ora di piacevole conversazione.

159
L'amore è amore fino a quando l'innamorata rimane la nostra casa, la nostra strada, la nostra meta.

160
E' un puro atto di benevolenza quello del marito che esasperato dalla moglie afferra l'ascia e massacra la credenza.

161
La donna del nostro secolo si adorna fino al punto da apparire all'uomo, non più creatura da amare, ma torta da gustare.

162
Nessun uomo potrà mai innamorarsi di una donna che non nasconda un segreto.

163
Madri...ogni volta che concepite un figlio condannate a morte un innocente dopo una tortura lunga una vita.

164
Si può amare la donna che abbiamo amato fino al punto di perseguitarla affinché liberi il suo cuore dalla nostra presenza.

165
Le donne del nostro tempo non sono più capaci neanche di tradire tanto sono sazie di cose morte.

166
Chi rifiuta il regno di Dio per quanto possa essere geniale s'incatena al regno animale.

167
Nell'attraversare questo mondo il solo peccato che uccide è quello di disfare le valigie.

168
Dio è il bene più prezioso che esista e non costa un centesimo...solo il prezzo di una lunga, eroica e commovente ricerca.

169
La libertà non è il paradiso...è una terra di nessuno dove se non si coltiva a lacrime di sangue il bene fiorisce spontaneamente il male.

170
Come al tempo del diluvio universale o al tempo di Sodoma e Gomorra in questo nostro tempo si può fare il bene solo uccidendo.

171
Alla scuola dell'amore si frequenta sempre la prima elementare e gli insegnanti stanno in cattedra sui banchi.

172
Non voler sopportare il dolore e non saper rinunciare al piacere, fra questi due poli oscilla la miseria umana.

173
Oggi è necessario essere incolori, inodori, insapori, incapaci di odiare e di amare per piacere.

174
Un amore dura il cammino dei giorni necessari a consumarne tutte le illusioni e svelarne tutti gli inganni.

175
Quando l'amore inacidisce ed esonda dal cuore si diventa capaci di uccidere pur di ferire.

176
Quando muore un bambino ciò che gli viene tolto non è neppure paragonabile a ciò che gli viene risparmiato.

177
Quando una donna si mette in testa di volerti salvare, lasciarsi morire è un'opzione da non trascurare.

178
Chi si nutre di lodi e apprezzamenti, per quanto sacrosanti, si sazia di spazzatura.

179
Quando muore un nostro caro preferiamo restare attaccati al suo ricordo piuttosto che riprendere il cammino della vita e andargli incontro.

180
Il male di cui l'empio è la rappresentazione è meglio del nulla di cui il mediocre è l'incarnazione.

181
Ogni felicità di questo mondo non è che un dolore che per qualche giorno si lascia guardare da un'altra angolazione.

182
Guardando com'è ridotto il mondo sarebbe lecito pensare a Dio come al padrone di un bordello.

183
Si rimpiangeranno i tempi in cui si temeva che l'uomo potesse diventare un animale quando si prenderà coscienza che è diventato un vegetale.

184
Ci sono donne che forti della loro seduzione si fanno innalzare a reginette da quattro compiacenti cortigiani per sfoggiare una corona di fango.

185
Se vuoi tutte le risposte non chiederle a nessuno, medita la parola di Dio e te le darai da solo.

186
Più necessario che nell'ora cruciale un affetto fraterno ci stia vicino è indispensabile che la morte ci colga in cammino.

187
Se avessimo un po' di luce per vedere e compassione per amare prima di consolare gli altri correremmo al nostro capezzale.

188
Riuscire ad essere sempre gli stessi è l'impresa titanica che riesce a quasi tutti.

189
Nessuno più di colui che si vota alla carriera s'inoltra nella fogna dell'umana miseria.

190
Gli artisti e i violenti hanno in comune un patrimonio di delirio maturato nell'infanzia da una siccità d'amore, se non lo bruciano dentro lo fanno esplodere altrove.

191
In questo nostro tempo il cielo non ha più lacrime perché quando un uomo muore...muore già cadavere.

192
Recluso nel cuore d'ogni uomo c'è un assassino che stuprato dalle ingiustizie di questo mondo minaccia di evadere.

193
Sentirsi ridicoli è una grazia, prenderne coscienza al fine di rifondarsi. Per farlo agli italiani non occorre una profonda introspezione, basta specchiarsi.

194
I servi del demonio dall'altare predicano il bene omettendo astutamente di denunciare il male.

195
Partecipiamo al lutto dei figli dei politici a cui facciamo le nostre più sentite condoglianze perché avere un padre corrotto è peggio che averlo morto.

196
Questa è la tragedia di ogni cuore: desiderare un porto e non appena messo piede a terra avere nostalgia del mare.

197
La chiesa cattolica è il campo di concentramento più usato dal diavolo per ammassare le anime destinate all'inferno.

198
L'uomo non è neppure da prima elementare! E' bastato che Dio lo creasse a due colori, bianco e nero, per confondergli tutti i valori.

199
Non c'è giorno più soave per un condannato a vivere di quello in cui gli viene concessa la grazia.

200
La sola autentica ricchezza che un uomo può lasciare in eredità è l'impronta del suo spirito.

201
C'è più gioia nell'indicare agli uomini la via della salvezza che nel percorrere quella della gioia.

202
Un marito che ami la propria moglie come si deve almeno un paio di volte al giorno desidera che passi a miglior vita.

203
Solo il passo dell'amore lascia impronte incancellabili nel deserto del cuore.

204
Il mondo ha bisogno di nobiltà, di gesti capaci d'innalzare la statura morale di questa generazione...gesti di cui ormai sono capaci solo i libri di storia.

205
Per l'anima non c'è penitenza più purificatrice del vivere in questo cesso di mondo fra tanta gente maleodorante.

206
C'è una figura nefasta nella vita d'ogni uomo, una figura femminile. Un monumento di caparbietà la cui vocazione è ridurre in polvere la sua ferrea integrità.

207
Quando l'ambizione fermenta dentro anime di piccola taglia i cuori traboccano invidia.

208
Quando si relega il cuore in soffitta e il cervello nello scantinato per quanto si cerchi di apparire sapiente in casa comanda il basso ventre.

209
All'uomo serve una guerra ogni cinquant'anni perché incapace di gestirsi e ogni volta deve distruggere per tornare a ricostruirsi.

210
E' giunto alla fine del sentiero colui che sorseggiando la primizia di un amore ne avverte il retrogusto amaro.

211
A volte si chiede un sorriso per avere il pretesto di donare un pane ad un cuore che muore di fame.

212
Ogni volta che la donna si offre allo sguardo compie un attentato alla libertà dell'uomo e ogni volta che riceve un complimento sa di averlo catturato.

213
Una vita senza principi è un'arrampicata senza appigli.

214
Se vuoi essere qualcuno non imitare nessuno, sii te stesso e regnerai sovrano sui cloni del genere umano.

215
Il valore di una persona non si misura dalla bontà dei suoi ideali ma da quanto si spende per testimoniarli.

216
Ogni volta che subisci un colpo non reagire ma fatti talmente grande da permettere che la sua eco si spenga dentro di te.

217
La speranza è un raggio di luce che filtra nel buio del cuore, sia esso il chiarore di un'alba nascente o l'ultimo respiro di un tramonto agonizzante.

218
Non c'è avarizia più acuta, né miseria più nera del cuore di quella di coloro che risparmiano le buone parole.

219
Ci sono atei che si accecano fino al punto di sciupare il loro genio per perseguitare il nulla.

220
Tutte le strade, buone o cattive, conducono alla luce della verità.

221
Certe anime sono lanterne accese che illuminano la via della salvezza, ma la cecità degli uomini ha oscurato il mondo.

222
Chi si serve della freccia dell'ironia per colpire usa la lingua del serpente velenoso che ha nel cuore.

223
Se la ricerca di tutta una vita non ci svela i contorni di un volto e non ci fa invocare il suo Nome, abbiamo faticato per la nostra dannazione.

224
La tentazione d'essere i primi della classe può sconfinare nelle anime più belle fino ad uccidere il Maestro.

225
La combinazione tra follia e cattiveria in un cuore spesso genera un volto angelico.

226
Avere fede significa non preoccuparsi mai di nulla e ritenere che qualunque cosa accada...accada a fin di bene.

227
La gioventù è quel fuoco che arde nelle vene...quasi sempre di un ultracinquantenne.

228
Sorridere di fronte al male che ci minaccia è la maniera più efficace per esorcizzarlo perché è lui l'eterno sconfitto.

229
Se qualcuno ti ha rovinato la vita aspetta a massacrarlo, il giorno in cui tutto sarà svelato forse dovrai ringraziarlo.

230
Molte donne oggi hanno varcato quella soglia del pudore che separa il farsi belle dal disgustare.

231
Dell'amore si può coglierne la poesia e dura una fiammata oppure la filastrocca e dura tutta la vita.

232
Moderare l'effusione della gioia, l'ostentazione della ricchezza, il luccichio dell'intelligenza è patrimonio delle anime nobili.

233
C'è un tempo in cui il sorriso dell'innamorata è l'arcobaleno che rischiara tutte le tempeste della nostra giornata.

234
Chi nel film della sua vita recita bene la sua parte vince l'oscar come miglior attore non protagonista.

235
Il cuore si ciba di primizie della terra...passioni, sogni, ideali, fino a quando non scopre che la sua patria è il cielo e vive di solo pane.

236
Quando la regina della pace dice..."se sapeste quanto vi amo piangereste di gioia"...prendo atto di come il diavolo sia un pessimo violinista.

237
E' meglio sedere ai primi posti vergognandosi per quello che si ha piuttosto che negli ultimi compiacendosi di quello che si è.

238
Se per un istante dubiterete delle vostre certezze tornerete a vedere perché basta una scintilla per rivelare la notte.

239
La maniera più efficace per insegnare non è salire in cattedra e fare i professori, ma inginocchiarsi e confessare i propri errori.

240
Chi sposa una donna virtuosa sconta una condanna a vita.

241
Quando un uomo per sentirsi tale padroneggia un cane ha meno dignità di colui che per la stessa causa frequenta le puttane.

242
Nel quadro di questa realtà chi ostenta la ricchezza lo fa come cornice alla propria stupidità.

243
Si può diventare stupidi dicendo cose intelligenti ad una platea di fessi.

244
In questo tempo privo d'ogni valore chi s'avventura a cavalcare un ideale se non scivola nel patetico inciampa nel ridicolo.

245
I politici usano la bocca come fosse uno strumento a fiato...la fanfara dei bersaglieri.

246
Se gli eletti non si mettessero a nudo gli empi non vedrebbero le proprie oscenità.

247
Oltre ogni dolore, anche il più atroce, c'è una libertà più grande e una gioia più celeste.

248
Chi mai potrebbe immaginare che nell'innocua tazzina di caffè che ci viene offerta fermenta il germe della corruzione.

249
Quando il destino impedisce un amore protegge il conquistato e il conquistatore.

250
Nel grigio di questa vita chi si accanisce a cercare i colori trova i giorni più neri.

251
L'umiltà mette le radici nei nostri cuori quando aprendo gli occhi ci scopriamo debitori di tutti.

252
Se daremo gli occhi in pasto alla bellezza il cuore patirà fame e sete d'amore.

253
In un mondo ideale l'amore per amarci di più ci vorrebbe tutti, non egualmente belli, ma egualmente brutti.

254
L'uomo ama la libertà sopra ogni cosa e la tradisce soltanto con la donna perché sa che è solo un'avventura.

255
Grazia, fragilità e pudore hanno il potere di arpionare.

256
Il rimedio più efficace per combattere ogni male non è la ricetta del medico, ma il decalogo.

257
Quando si divide in parti uguali più necessario del saper contare è impedire che le mani seguano gli impulsi del cuore.

258
Finché ci saranno i ricchi tutti avranno da mangiare, ci sarà sempre tanta generosa spazzatura in cui frugare.

259
Non appena scopri un paradiso e ne pregusti l'assaggio appare in lontananza la sagoma d'un essere umano a deturpare il paesaggio.

260
Se fossi un cane rifiuterei l'intimità con le persone per restare fedele alla dignità che mi compete.

261
Viene un tempo in cui non si riesce più a peccare, non per virtù acquisita, ma per aver nauseato il tentatore.

262
Suprema saggezza è scoprire che il letargo del cuore è una benedizione.

263
Quando si è giunti in cima se si è saliti sulla vetta giusta si sente la necessità di tornare indietro per chiedere perdono a chi si è calpestato.

264
Il sorriso è la porta del cuore, ma quante volte la spalanchiamo a destra e a manca senza permettere a nessuno di varcare la sua soglia.

265
Sarà perché in Italia la politica è un cesso quando vediamo un politico abbronzato, non ci delizia tanto il suo colore, quanto ci disgusta il suo odore.

266
Chi ha conosciuto la disfatta tira un sospiro di sollievo di fronte ad una sconfitta.

267
Uccidete i politici per legittima difesa e disarmate i sacerdoti per salvare a Dio la vita!

268
I cattolici credono che Dio sia un vecchio rimbambito e Gesù un bamboccio alle dipendenze d'una comare che si fa in quattro per mettere il mondo in pace.

269
La dignità è quella fiamma d'amor proprio che si alimenta a furia di rinunce.

270
Il rosario è la ninna nanna del demonio! Socchiude gli occhi sulla verità, assopisce le coscienze e culla l'illusione che vada tutto a gonfie vele.

271
Non è consentito uccidere, ma a parziale risarcimento delle angherie subite è lecito esultare ringraziando Dio per ogni politico che muore.

272
I ladri rubano e gli assassini uccidono, ma al contrario dei politici non si vantano dei loro crimini.

273
Si può spaventare una persona digrignando i denti o terrorizzarla a morte spalancandogli la porta del proprio abisso.

274
Finché si ha vergogna del proprio peccato si è sulla buona strada.

275
Per intravedere la decenza servirebbe una legge che impedisse ad ogni ricco di accumulare non più del superfluo necessario per apparire tale.

276
Tutto ciò che seduce, cessato l'incantesimo, genera repulsione.

277
Chi si schiera dalla parte della verità mai soccombe, contro l'esercito del male ha solo la sua fionda e se viene ucciso trionfa.

278
Alle coppie di quella città si dovrebbe impedire di fare più di un figlio a tutela del patrimonio intellettuale, nonostante l'ateneo demoliscono la media nazionale.

279
Pensare è un rituale di purificazione...intercettare gli impulsi che vagano nel cuore e dare loro forma perché si rivelino alla luce della coscienza.

280
I cretini non migliorano col tempo e c'inducono ad odiarli, ma si potrebbero anche amare se solo si sforzassero di non peggiorare.

281
Per ripulire questo mondo servirebbero spazzini immortali e recipienti senza fondo.

282
La mente può concepire Dio attraverso tre parole: amore, verità e giustizia, ma occorre passare ai fatti per partorirlo nel cuore.

283
I politici quando conquistano il potere esultano invece di tremare.

284
C'è la luce in fondo al tunnel di disperazione di chi spinge la propria vita all'eccesso per intravedere la liberazione.

285
Le madri amano i figli talmente bene da riuscire a strapparli a Dio per l'eternità.

286
Il deserto ha il potere di appassire il fiore della vanità e maturare il frutto dell'interiorità.

287
Dentro ad ogni uomo c'è un maiale che i testimoni della verità sono tenuti a denunciare.

288
La politica è solo il lubrificante che rende scorrevole l'ingranaggio dello Stato, in Italia l'olio costa più del macchinario ed è di infima qualità.

289
I politici sono quanto di più perverso offre la bestia che c'è nell'uomo, sulla carne martoriata della gente disperata hanno la sfrontatezza di godere i loro orgasmi.

290
Quando si matura la capacità di gestire il proprio cuore...in verità non si ha più un cuore.

291
Quante mamme si credono eroine per aver messo al mondo molti figli e non sanno che fra le vocazioni hanno scelto quella dei conigli.

292
Le mogli all'occorrenza hanno il potere di smettere le sembianze femminili per incarnare il maschio dell'orco.

293
Se nei nostri bambini riuscissimo a scorgere i begli elementi che diventeranno ridurremmo l'effusione di miele evitando loro un destino crudele.

294
La fede è la sola catapulta che può spingerci oltre ogni limite.

295
Crudeltà dell'amore che ci incatena al suo giogo e se non ci arrostisce all'equatore ci scaraventa al polo.

296
Il cattivo maestro promuove gli alunni per buona condotta ignorando il profitto.

297
Il treno resta il mezzo di trasporto più veloce per approdare all'ultima destinazione.

298
Pur di sopravvivere il corpo si ciba d'immondizia, così fa il cuore quando è costretto a peccare.

299
Anche la disperazione ha una sua speranza, quella di toccare il fondo.

300
Gli altri...sono diabolici strumenti in mano a Dio per vivisezionarci.

301
La brutalità d'un mostro non spaventa e paralizza quanto l'audacia di una donna.

302
A tavola dilaga la depravazione, ogni piatto è sotto esame e fioccano le bocciature, quando l'uomo era meno osceno si badava che il cibo fosse commestibile o meno.

303
Dio non va mai tanto d'accordo col demonio come quando c'è da tormentare un uomo.

304
Il silenzio è la risposta più profonda quando la si delega all'altrui coscienza.

305
Ci si condanna alla solitudine per non ferire e per non deludere.

306
Se all'improvviso gli uomini smettessero di abbaiare e le donne di cinguettare riusciremmo a percepire la volontà di Dio.

307
Certe donne non si stimano più delle bestiole e s'innamorano soltanto di coloro che nel migliore dei modi si prendono cura di loro.

308
Alle soglie dei sessanta il cretino smette di farlo per incominciare ad esserlo.

309
Un sospiro profondo di pazienza ed uno sguardo verso il cielo di speranza sono i rimedi naturali della medicina spirituale.

310
L'artista spesso è un'anima che fluttua nel vuoto della propria disperazione e di concreto non ha che la pretesa che gli si vada dietro.

311
Quando qualcuno ci toglie la felicità prima di mandarlo al diavolo è bene verificare se ce l'aveva pure data.

312
Prima di spedire gli atei all'inferno il diavolo per umiliare Dio li converte al cristianesimo.

313
La verità è nascosta in una fortezza in cima alla montagna. Chi la ama la pone sotto assedio finché non ne viene conquistato, chi la odia le gira sempre intorno.

314
Il teologo ha il potere di avvicinare a Dio il curioso, stuzzicarne la fame e la sete e lasciarlo a stomaco vuoto.

315
Giunti alla massima espressione di sé stessi si sente la necessità di ritrovarsi.

316
Bisogna esser colti  quel poco che serve per non passare da ignoranti e ignoranti quel tanto che basta per non stimarsi sapienti.

317
Per sconfessare la voce del cielo si leva giorno e notte dalla terra un coro poderoso di preghiera.

318
La ferocia uccide i corpi, la menzogna le anime. Quel Priebke tanto odiato e quei Papi tanto amati fanno l'identico mestiere...i boia.

319
Se conoscerai te stesso su chiunque poserai lo sguardo vedrai una terra vergine.

320
Chi trova la felicità in un essere umano entra da clandestino in un paradiso da cui presto verrà cacciato.

321
Quando uno spirito maligno esce da un'anima la strazia prima del sollievo della liberazione, così un'amore quando esce dal cuore.

322
La paura srotola ad ogni passo innanzi a noi una matassa di filo spinato per difendere la nostra prigionia.

323
Si ha il sospetto che certa gente ricorra al cane per migliorarsi, non di rado si nota che i cani sono più tutto dei loro padroni.

324
Chi predilige l'automobile alla sana camminata matura in volto lo stesso ghigno del cadavere nella bara.

325
Una famiglia benestante senza un cane aristocratico è come una torta senza la ciliegina, manca dell'essenziale per far vomitare chi muore di fame.

326
Con l'invenzione della ruota si era pensato che il cavallo potesse andare in pensione, ma non si era tenuto conto che il cervello dei somari è sempre in ferie.

327
Nonostante l'evoluzione la fatica del cuore è rimasta brutale come nella preistoria. Tocca scolpirla da soli, ogni notte, a mani nude nella memoria.

328
Quando una donna si insuperbisce scatena dentro l'uomo l'ira di Dio.

329
Se oggi un profeta dovesse tradurre in gesti anziché in parole la collera di Dio verso l'uomo non farebbe il profeta ma l'inceneritore.

330
La politica italiana è riuscita a riabilitare le figure più sanguinarie della storia...Hitler, Stalin, Pol Pot...ed a suscitarne una profonda nostalgia.

331
Quando il dovere diventa una prigione evadere nel piacere è la maniera migliore per finire in catene.

332
E' bene che le brutte persone smettano di pensare, di parlare e di agire per diventare belle cose.

333
A chi è chiamato a volare viene reso faticoso camminare, nauseante l'aria che lo circonda e pesante ogni presenza.

334
I benestanti hanno impressa nell'anima una menzione di disonore per non avere coscienza della loro perversione.

335
Il litigio è la via migliore per socializzare ed il luogo ideale in cui aprire a tutti il proprio cuore.

336
Chi ripudia gli ideali del cielo per entrare in armonia con la terra, nel cammino della sua vita si condanna a trovare un'improbabile via d'uscita.

337
Alla fine di ogni autentico cammino di fede si contemplano i misteri delle proprie miserie.

338
Essere normali è l'ambizione degli sciocchi ed il miraggio dei geni.

339
In questo nostro tempo ci s'incammina verso la più luminosa speranza con il passo pesante e lo sguardo spento.

340
Per non morire di crepacuore dovremmo sempre vivere come se fossimo un'altra persona e poco o niente ci importasse di lei.

341
L'uso scellerato dell'automobile è lo stupro più brutale che l'uomo abbia mai consumato contro la dignità della persona.

342
Pregare...è accostare l'orecchio alla volta celeste del cielo per sentirsi rassicurare.

343
La felicità...è l'esplosione dell'istante in cui la mente percepisce che tutto è possibile ed il cuore scavalca l'orizzonte.

344
Le chiese sono teatri in cui i fedeli vengono invitati per assistere alla più grandiosa delle rappresentazioni, ma i palcoscenici restano chiusi.

345
Il primo amore è la piena di sangue più straripante nella vita del cuore.

346
La verità è visibile ad occhio nudo, chi per scoprire ciò che è palese usa il microscopio o la lente d'ingrandimento cade nell'inganno.

347
Una buona intenzione scava nel cielo lo stesso solco che nella terra traccia una buona azione.

348
Una parola buona non giunge a destinazione se non viene accompagnata da uno sguardo severo.

349
Le piccole miserie quotidiane, quegli spiccioli di bassezza che solo la nostra coscienza registra sono peccati talmente ignobili da renderci imperdonabili.

350
Gli uomini sono diventati talmente malvagi che dovremmo essere grati a chi ci passa accanto senza degnarci d'uno sguardo.

351
L'incapacità di essere padroni di noi stessi ci rende complici di tutti i crimini commessi.

352
Come l'amore non comincia al primo bacio ma al primo sguardo, così la vita dentro il grembo.

353
Una persona produce ricchezza nella misura in cui riesce a incenerire la miseria che trabocca da sé stessa.

354
Un governo onesto toglie ai benestanti per dare ai bisognosi e tiene per sé stesso solo vitto e alloggio.

355
Siamo vivi finché vivo resta l'ideale che ci ha tenuto in vita.

356
Certe persone brillano solo un attimo ma tanto basta per intravedere la loro immensità.

357
Chi nell'atto d'amore non spoglia del sentimento la propria passione risulta un'amante virtuale.

358
Ci si condanna ad essere speciali quando non si è all'altezza di essere normali.

359
Se per timore di fare il male ci astenessimo dal fare il bene il mondo sarebbe migliore.

360
Ogni volta che il cuore s'innamora riconquista la verginità.

361
Le malattie non colpiscono solo chi ha i soldi per curarsi come sarebbe giusto, ma la morte ha la mira buona e l'inferno è un cecchino.

362
Per andare d'accordo con tutti bisogna prima litigare con sé stessi e poi farsi violentare dagli altri.

363
Il progresso è la strada maestra per allontanare l'uomo da sé stesso.

364
Se i pensieri del cuore non saranno immacolati le opere delle mani gronderanno sangue.

365
Chi ti ama rinuncia a tutto per una briciola di te e se tu l'ami soffri il dolore di poterle donare insieme a quella briciola solo il tuo cuore.

366
Quando la speranza riposa nell'abbraccio della rassegnazione il cuore approda all'ultima destinazione...la pace.

367
Alimentare il corpo per accendere la mente affinché infiammi il cuore d'amore per Dio è la sola maniera per scongiurare una nuova era glaciale.

368
Morire soli e nudi corrosi dalla malattia non è straziante quanto vivere senza anestesia.

369
Ci sono persone che dicono cose intelligenti senza pensare e fanno cose negligenti dopo essersi concentrati per meditare.

370
Non chi parla in nome di Cristo è il vicario di Cristo, ma chi soffre con Cristo.

371
La democrazia riduce in catene quando gli elettori diventano incapaci di intendere la verità e volere il bene.

372
Pretendere che gli onesti seduti in Parlamento non diano in escandescenze è come vietare a chi è costretto a vivere immerso nella merda di vomitare.

373
C'è del buono in chi muore per overdose, muore fuggendo da questo mondo orrendo.

374
L'uomo e la donna mai arriveranno insieme all'orgasmo del cuore. Il primo non appena folgorato, la seconda dopo averlo catturato.

375
E' più facile che un politico compia un genocidio piuttosto che pensi per un attimo al suicidio.

376
Con dispendio enorme di energie si conquistano le vette, ma la più faticosa delle imprese è lasciarsi cadere.

377
Alcuni s'incrinano, altri vanno in pezzi, altri ancora trovano il coraggio di ridursi in polvere e di loro non resta che la quintessenza.

378
Gli uomini muoiono quando hanno quello che vogliono a portata di mano.

379
In democrazia vince la maggioranza conquistando il potere con l'acume intellettivo di una mandria di somari.

380
Occorre una lunga prigionia per apprezzare la libertà e una libertà sconfinata per rimpiangere la prigionia.

381
Chi non coglie lo spirito di certe parole sente su di sé il peso della condanna e non sa che quelle parole attaccano il cancro che consuma il suo cuore.

382
Quando la vita ti costringe ad arrampicarti a mani nude non è cattiva, sulle ali della rabbia che ti dona puoi sfiorare il cielo.

383
Basta approdare in aperta campagna per scoprire che la gioia è l'incontro di due spiriti.

384
Lo stolto teme il dubbio, il saggio le certezze.

385
Nell'istante in cui scioglie i nodi la verità mette le ali.

386
E' una tragedia immane dover fare i conti con la propria coscienza, scoprirsi sempre in debito e non avere mai uno spicciolo.

387
Se avrai la fede per credere che Dio possa liberarti dal tuo inferno ti ritroverai nell'anticamera del paradiso.

388
Ci sono tre maniere per combattere un dolore...guardare l'acqua del fiume che scorre, fissare la fiamma del fuoco che arde e camminare fra le tombe.

389
Ogni giorno un sole eterno genera luce sempre nuova, così dev'essere il nostro spirito...sempre fermo nel suo rinnovamento.

390
Per abbattere un castello di menzogne nel cuore di una persona onesta basta insinuare il dubbio e nel giro di un esame di coscienza tremeranno le sue fondamenta.

391
Per i cuori più sensibili uno sguardo può colpire come un urlo, un sospiro come una frustata, il silenzio come una cannonata.

392
Ovunque ci porti il destino lasciamolo fare, il necessario ce lo portiamo dentro.

393
Leggendo la Bibbia si ha l'impressione che il Dio del Vecchio Testamento sia stato meno spietato e più benevolo di quanto non sia oggi l'uomo con sé stesso.

394
Quando pregando il cuore non riesce più ad aderire alle parole lo spirito è approdato alla sua destinazione.

395
In questo mondo marcio a chi semina con il sudore della fronte viene mostrato il frutto delle sue fatiche e concesso il torsolo.

396
Quando un ladro ruba privandoci dei nostri beni lo facciamo arrestare, quando ruba un politico privandosi della sua dignità siamo autorizzati a sparare.

397
Quando uno ha fatto di tutto per uscire dall'anonimato e non c'è riuscito in genere si fa vegano.

398
Molta gente si assenta tutto il giorno da sé stessa per lasciare posto ad una folla d'apparenza e rientra in casa solo quando si addormenta.

399
C'è un piacere a cui gli italiani mai potranno rinunciare, quello di crivellare con una raffica di maledizioni ogni politico che appare in televisione.

400
Se ami qualcuno alla follia lascia le porte aperte e le finestre spalancate per non farlo andare via.

401
Non c'e bisogno di assaltare una banca quando un'onesta carriera politica ti consente di svuotare le casse dello Stato e farla franca.

402
Viaggiare è la rotta più battuta dalla povertà interiore.

403
Gli uomini del nostro tempo saranno dimenticati in virtù di due eccellenze d'importanza capitale...la delizia del cibo e l'eleganza del vestito.

404
Il mondo è pieno di laureati incapaci di vivere una vita elementare.

405
Beato chi ha il potere di colorare con lo sguardo tutto quello che possiede per restituirgli ogni volta il suo valore.

406
Ringrazia quando ricevi e per non privarti della sola ricchezza che ti resta continua a ringraziare per quanto hai ricevuto quando non riceverai.

407
La politica ci costringe ad emigrare, in Italia non si trova più un angolo dove andare a vomitare.

408
Spogliare una donna dei vestiti non è così eccitante come spogliarla della propria seduzione.

409
In amore si chiede solo e sempre quello che non costa niente.

410
Nella parabola di certe vite tormentate il suicidio è da catalogarsi come causa di morte naturale.

411
Un ottimo motivo per non drogarsi è non permettere ai propri assassini di fare una vita da nababbi.

412
Sarebbe stata una benedizione se certi autori avessero potuto imparare a leggere senza dover imparare a scrivere.

413
Chi fa della felicità il motore della propria vita finirà continuamente fuori strada e Dio voglia che una buona volta sbatta la testa e rinsavisca.

414
Merita il titolo nobiliare di signora colei che sa rendersi piacevole senza diventare appetibile.

415
La stupidità si è diffusa in maniera talmente capillare negli stadi da far litigare milioni di italiani per le sorti di una maglia indossata da undici stranieri.

416
Di notte possiamo anche smarrire la strada, ma mai perdere di vista la meta.

417
A volte in nome del buon senso si vorrebbe passare oltre...se solo si sapesse dove mettere i piedi.

418
Il diavolo è sottile, confeziona orizzonti luminosi per farci cadere nella tentazione di gioire.

419
Per godere in pienezza il bello è indispensabile limitarsi a percepirlo.

420
Ogni palmo di terra che conquista il nostro piede è perduta al nostro sguardo.

421
Molte casalinghe hanno il terrore di essere condannate dalle amiche ed innalzano la pulizia a regina di tutte le virtù.

422
Se quel fiore all'occhiello fra tutte le nazioni che è l'Italia sprofondasse dal giardino del mondo sparirebbe la radice del male.

423
Sentirsi dire...porco lurido bastardo...non è offensivo come sentirsi dire...italiano che non sei altro!

424
A volte si è costretti a partire per trovare lo slancio per tornare con la sacrosanta convinzione di restare.

425
Chi dichiara guerra a Dio seppure nato nel terzo millennio conoscerà l'angoscia dei campi di concentramento.

426
Si può essere talmente alti da non venire più toccati dalle altrui bassezze e talmente bassi da riuscire a schivare persino le proprie.

427
Sfoggiare il proprio talento per nutrire la propria vanità è la cosa più infantile che un adulto possa fare.

428
Quando vediamo una persona felice affinché la sua beatitudine duri più di un giorno auguriamoci che stia recitando.

429
Laddove una vita è possibile è suprema saggezza non cercarne una migliore.

430
I mariti sopravvissuti al trentesimo di matrimonio sviluppano, senza volerlo affatto, una spiccata tendenza all'immortalità.

431
Il buio spaventa...eppure è il rifugio ideale per nascondersi.

432
Con una visione luminosissima della verità si può vivere di stenti senza rinunciare a nulla.

433
Un buon maestro insegna con passione, riprende per amore e lascia che ognuno del suo destino sia padrone.

434
Nei nostri cuori col nostro aiuto la morte è riuscita nell'impossibile impresa di trovare la vita.

435
Quando ci si preoccupa di apparire belli si tralascia d'essere veri.

436
E' meglio donare speranza che giorni felici.

437
Tutti vanno per la propria strada, ma solo pochi sanno dove conduce.

438
Dopo una vita spesa a sottrarre polpette a bocche voraci i vegani non saranno contenti di assaggiare l'ingratitudine dei vermi.

439
A volte è necessario mettere il dito nella piaga altrui con un pizzico di cattiveria perché il grido di quell'anima perfori i timpani del cielo.

440
Il grande peccato dei vegani è disprezzare le opere buone degli animali.

441
Risparmiare è la maniera meno disonesta per arricchirsi.

442
Il male una notte conquisterà la vita e chi non piegherà il ginocchio davanti al suo potere non verrà autorizzato a morire.

443
Quando i propulsori dell'istruzione sono palloni gonfiati l'università sforna pomposi laureati.

444
La donna è capace di amare alla follia, ma se delusa di odiare a morte...tanto per confermare quanto non fosse amore.

445
L'uomo è talmente ostinato da gettare la maschera solo un attimo prima della sentenza, ma in quell'attimo gli è possibile quello che è impossibile a Dio.

446
Ogni volto di donna è un paesaggio in cui si perde lo sguardo.

447
Prima di calarci nelle contese di questo mondo dovremmo illuminare il nostro cuore per comprendere quanto sia innocuo ogni fallimento.

448
Molte donne declinano l'invito a condividere un'ora di piacere perché incapaci di godere senza procreare un investimento che conviene.

449
La morte è la conquista più ambita per chi ha compreso il senso della vita.

450
La coscienza collettiva si è sfigurata fino al punto di percepire il prossimo come il nemico.

451
Ogni volta che l'amore ci mette in ginocchio abbiamo l'occasione per raccogliere quella dignità di cui ci aveva spogliato.

452
Chi ha la nausea di questa vita, di questa gente e di questo mondo spiritualmente gode di ottima salute.

453
Se riuscite a scovare un candidato onesto concedetegli la grazia di ignorarlo dentro il seggio.

454
Se farete tutto ciò che si può fare finirete per abusare di tutto ciò di cui si può abusare ed avrete diritto alla cittadinanza italiana.

455
Dovremmo sempre vivere con un occhio chiuso per poter sognare e l'altro aperto per vigilare che il sogno resti tale.

456
Se il passato ti perseguita, il presente ti opprime e il futuro ti minaccia spiega le ali verso l'eternità.

457
Certe vite sono come certe case...porte chiuse, finestre sbarrate e nessuno nutre il sospetto che per vedere il cielo hanno sfondato il tetto.

458
Tutti fanno di tutto per apparire brillanti ma per illuminare è necessario essere insignificanti.

459
Chi scrive poesie d'amore in un modo o nell'altro strazia il cuore.

460
Ci dev'essere una terra di nessuno fra la realtà e il sogno dove sconfinano i sospiri per vivere tutto ciò che è impossibile.

461
Più ci si inoltra nel mistero più ci si perde e si rimane senza amore, senza amici e senza cuore.

462
Viene di notte nel bisogno per essere accolto a braccia aperte dalle coscienze addormentate...il male quando è in fasce.

463
Si entra nelle chiese per cercare Colui che solo uscendo si può incontrare.

464
Il diavolo è l'unico macellaio capace di trasformare le sue vittime in carnefici.

465
La persona onesta ha la stoffa del perdente e quando inciampa in una furba si scusa perché va controcorrente.

466
A volte la carità si esercita rinunciando a spaccare una zucca vuota nella quale il legittimo proprietario impedisce di mettere qualcosa.

467
Dobbiamo essere tanto inflessibili nel perseverare nella verità quanto arrendevoli nel disporci alla carità.

468
Vedere anziani godere in un mondo che va in rovina suscita un'indignazione talmente insopportabile da condannare all'eterna giovinezza.

469
Bastano poche battute per assaggiare le persone e convincersi di quanto sia salutare il digiuno.

470
Una donna può essere talmente piena di sé da pretendere che un uomo sia entusiasta di recitare nel colossal della sua vita la parte del valletto.

471
Il superbo concepisce Dio come suprema manifestazione di sé stesso, la cui volontà sono i suoi desideri a cui obbedisce ben volentieri.

472
Quando si calpestano il diritto e la giustizia occorre essere in molti per sentirsi forti.

473
E' bello contemplare l'orizzonte, affidare ad una vela il nostro sogno perché lo porti a destinazione...ma più bello di tutti è un orizzonte sgombro.

474
Arrivare stanchi di vivere all'appuntamento con la morte è la migliore garanzia per il futuro.

475
Solo nella solitudine più cupa, nella notte più nera e nella povertà assoluta si può scorgere ad occhio nudo l'altra sponda.

476
Chiunque possieda una scintilla di luce, un briciolo di umiltà e almeno un'ora di vita sa di meritare la morte.

477
L'amore un tempo era l'avventura più esaltante e temeraria, ora è diventato una gita organizzata.

478
Dopo i vent'anni tutto è una minestra riscaldata, ma con quanta voracità vecchi e giovani divorano quella brodaglia!

479
Chi ama le comodità approfitti delle poche situazioni scomode che la vita gli offre per familiarizzare con l'inferno.

480
Quando la categoria più infima del genere umano partorisce il più grande spettacolo del mondo si spalanca uno scenario apocalittico.

481
I tatuaggi parlano, dicono tutti la stessa cosa..."io sono il meglio che ha da mostrare questa persona".

482
La bellezza ha tre frecce al suo arco per colpire il cuore e farlo prigioniero...luce, regalità e mistero.

483
Certi esseri che si abbassano a scroccare gli spiccioli danno l'identico disgusto delle fogne a cielo aperto.

484
Se le donne per edificarsi spendessero almeno un decimo del tempo che spendono per farsi belle il mondo andrebbe allo sfascio alla velocità della luce.

485
Dicono che il luogo che offre la visualizzazione migliore per fare ogni giorno il saluto al sole sia il manicomio.

486
Fra l'esigenza di conoscere il necessario e la brama di scoprire tutti i segreti del mistero c'è un abisso in cui ci spinge l'incoscienza per farci perdere la bussola.

487
Un peso sul cuore, una ferita sanguinante, un sole che tramonta...nulla possono contro la speranza.

488
Ci sono donne talmente contorte nella loro essenza che se ci fai l'amore in teoria commetti peccato ma in pratica fai penitenza.

489
Il buon Dio ha disposto che la comare mentre parla debba preoccuparsi esclusivamente di respirare per sfuggire all'attentato di doversi ascoltare.

490
Le mogli sono capaci di erodere l'autostima dei mariti a distanze illimitate, nel sonno più profondo e anche quando non lo vogliono.

491
Non rimpiangere i treni che hai perso, finiscono tutti nel binario morto.

492
Per sopravvivere allo scempio pedagogico di certi genitori molti figli s'improvvisano geni o diventano coglioni.

493
Finché daremo gloria e soldi a Belen, Fazio e Balotelli nessuno speri in un ritorno nelle italiche calotte dei cervelli.

494
Le mogli giorno dopo giorno acquisiscono il potere di far fare ai mariti le cose con tutto il cuore, in primis bestemmiare!

495
In certi matrimoni la discesa delle cataratte è una benedizione, ad una certa età si confonde l'amore per il coniuge con quello per la propria rispettabilità.

496
Amare le persone per quello che sono dilania il cuore e raffina l'anima.

497
Pensare d'avere una pessima voce, ben poco d'intelligente da dire e nulla d'interessante da mostrare...sono i tre pilastri del pudore.

498
Gli ottimisti del nostro tempo sono meno attendibili dei morti che sperano.

499
Il male s'impossessa della gente che ama possedere quello che non serve a niente.

500
Certi suicidi sono tentativi di ricomprare al prezzo della vita l'anima che un tempo si era venduta.

501
Impedire che l'odio esca dal cuore...anche questo è amore.

502
Certa gente ama compiacersi fino al punto di sfondare lo sprofondo dell'infantilismo.

503
Hanno inventato il denaro per impossessarsi delle cose, lo hanno reso prezioso per possederle in pochi e ridursi a godere del terzo mondo del piacere.

504
Che stima si può avere di una madre che vedendo il figlio sprofondare non piega il ginocchio davanti al Salvatore?

505
Non c'è amore sotto questo cielo che nel tentativo di salvarti non finisca per assassinarti.

506
Inchiodati alla realtà abbiamo bisogno di vivere protesi verso un sogno per non sentire il cuore urlare.

507
Gli stolti hanno il potere di gasarsi con l'acqua naturale.

508
La sete di meraviglie ci trascina lungo il perimetro della vita, la fame di verità ci spinge dentro il cuore delle cose.

509
Dio ama chi si vuole bene fino al punto di trattarsi male e sceglie per sé il peggio.

510
Stanare la belva che c'è nell'uomo senza avere la frusta per domarla è tipico della donna.

511
Chi trova la falsa fede approda alla pace, chi trova la vera fede invece entra in guerra...ma col cuore nella pace.

512
Affinché sia lecito godere d'un piacere la giornata deve traboccare di doveri.

513
Tutto è buono e concorre al nostro bene se non arpiona il nostro cuore, non cattura il nostro piede, non cela al nostro sguardo l'ultimo orizzonte.

514
La demonizzazione del peccato è l'astuzia più diabolica ideata da Satana.

515
Ogni volta che il bello non coincide col buono ci viene versata in cuore un'abbondante illusione di dolcezza insieme a una pozione di veleno.

516
Per molti l'inferno non è l'abisso nel quale sono caduti ma il paradiso dal quale sono fuggiti.

517
C'è chi per tutta la vita nutre il proprio cuore col cibo più volgare, il sentimentalismo...ed in punto di morte riesce ancora ad aver fame.

518
Certi traumi non si superano aggirandoli in punta di piedi, ma marciando sopra i ricordi più neri.

519
L'anima in armonia col creato, se come ogni fibra dell'universo non piega al Creatore la propria volontà, vedrà il suo slancio verso il cielo mutilato.

520
Se tuo figlio ti delude sali sul banco degli imputati ed abbi pietà della vittima della tua incapacità.

521
Se a cinquant'anni amate le cose che amavate a venti vi hanno impedito di crescere e voi lo impedirete a coloro che amate.

522
Di tutte le ricchezze di cui possiamo disporre in questo mondo il giusto non consuma che gli spiccioli.

523
La più amata fra le pratiche di culto emergenti è la via crucis davanti ai menù dei ristoranti.

524
Coloro che difendono con le unghie e con i denti i loro averi cercano d'impedire che venga loro tolta l'arma che li uccide.

525
Molti ingannano lasciando immaginare che abbiano dentro una profondità, che dietro quelle fronti spaziose ci sia l'oceano e non una pozzanghera.

526
Dentro ad ogni uomo solitario c'è un bambino rifiutato.

527
Sentirsi vivi è più necessario di esserlo, a volte l'illusione si fa esigenza più concreta della realtà.

528
Pascolare non è privilegio esclusivo di vacche e porci...lo è anche dei sazi.

529
La maggior parte delle gente è cibo spazzatura per il cuore, la restante veleno per l'anima.

530
Se vuoi dominare in lungo e in largo questo mondo dimora nella sua periferia.

531
Nella dimora dell'amore si entra dalla porta degli sguardi, si soggiorna nel talamo dei gesti e si esce dal ripostiglio delle cose.

532
La Mariologia è quella materia che insegna il più subdolo dei peccati carnali...la masturbazione teologica!

533
Se potessimo vedere le cose nel loro principio le vedremmo tutte colorate di bianco o di nero...e neppure una di grigio.

534
Gli atei non sono ciechi che brancolano in questa realtà ma vigliacchi che non hanno il coraggio di guardare in faccia la verità.

535
Chi trova la fede non entra in un rifugio in cui viene preservato dalle tempeste, ma sale su una roccia capace di domarle tutte.

536
Oggi per comunicare certa gente deve mettersi intellettualmente in mutande perché capisce solo l'indecente.

537
Se uno scrittore manca della capacità di stupire, per non rubare tempo al prossimo e spazio agli scaffali, è bene che faccia il lettore.

538
A furia di scandali il politico ha visto arretrare la linea Maginot del proprio onore fino all'estremo baluardo dell'integrità anale.

539
Quando scopriamo che l'amore è un demone che s'impossessa del nostro cuore ci scopriamo a combattere per la causa del nemico.

540
Il calore del sole, lo splendore dell'alba, il profumo del mare...non sono araldi del silenzio ma parole di conforto

541
Un uomo solo come un cane non desta compassione quanto un cane in compagnia d'un uomo.

542
Quando una moglie mette i figli al primo posto, la casa al secondo e all'ultimo la propria femminilità...il marito retrocede.

543
Più l'anima si ciba di spiritualità rituale più diventa carnale.

544
Quando una creatura si sottomette al suo Creatore dichiara l'indipendenza dalle cose e dalle persone.

545
La gente spesso esercita la facoltà di parlare per coprire il disagio di non aver nulla da dire.

546
Ci sono tre rifugi in cui l'anima può esiliarsi per ritrovare la retta via...povertà, disfatta e malattia.

547
Quando per ottenere un beneficio si calpesta un principio un destino avverso si mette in cammino.

548
Per distruggere un paradiso non serve un bombardamento a tappeto, basta guardare avanti oppure indietro.

549
Se una persona quando c'è ti stanca e quando non c'è ti manca nel banchetto della vita sei arrivato al dessert.

550
Il perdono di tutti i peccati è il giusto risarcimento per il peccato d'essere stati creati senza il nostro consenso.

551
C'è una zona d'ombra nella nostra coscienza che la luce non è autorizzata a profanare in cui il bene ed il male scendono ad un legittimo compromesso.

552
Togliere la vita per salvaguardare la propria libertà non è mostruoso quanto donarla per incatenare un uomo.

553
Chi non ama fatica e sacrificio ha due brutti difetti ma in compenso ha degli ottimi gusti.

554
L'iniquità si è diffusa in maniera talmente capillare nei cuori che per quanto si abbia una buona mira è impossibile colpire il male senza uccidere la vita.

555
Chi conosce la verità possiede l'amore per il prossimo e non si compiace d'aver ragione ma soffre il disagio di chi ha torto.

556
Nella vita non vince chi primeggia, ma chi trova la collocazione giusta.

557
Coloro che fanno dello stomaco un Dio e del cibo una religione è molto raro che perdano la fede.

558
Dio non sarebbe tanto crudele da mostrarci il male fatto se non fossimo in tempo per rimediare.

559
Nel gelo più assoluto si percepisce il tepore della nostalgia del fuoco.

560
Per sapere se si ha la testa non basta vederla e toccarla...occorre scoprire se sia in grado di operare secondo i criteri con cui è stata assemblata.

561
Quando parla Laura Boldrini defeca concetti talmente osceni da costringerti a sputare per liberarti dal disgusto.

562
Quando avrai percorso tutte le strade comprenderai che andavano attraversate.

563
Il santo desidera il male quanto l'empio ma al contrario dell'empio spera non gli sia concesso.

564
Si migliora la qualità della propria vita spesso a scapito dell'eccellenza del proprio pensiero.

565
Fino a quando la donna prenderà l'uomo come modello da imitare continuerà ad arretrare.

566
Solo chi ha maturato la capacità di riscaldarsi al sole di gennaio può comprendere l'amore di Dio.

567
Ci s'innamora mentre impazza la bufera, con lo stomaco vuoto, nel deserto di un'ora.

568
Quando manca la terra sotto i piedi non sempre ci si accorge d'avere un cielo sopra la testa.

569
La statura morale è per l'uomo ciò che l'argine è per il fiume.

570
Gli unici peccati da evitare sono quelli che mai ci potremmo perdonare.

571
Chi non ha orizzonti ultraterreni ristagna e imputridisce dentro il proprio limite.

572
Questa vita non è che l'ora d'attesa che va dal seme piantato nella terra al fiore che sboccia nel cielo.

573
Prostrarsi davanti ad un essere umano più che un atto di riverenza è un tentativo di corruzione.

574
Si può aiutare in due maniere...indicando la via o dando una mano. Chi prende la mano senza imboccare la via viene aiutato invano.

575
La donna è talmente intima con la tentazione da riuscire a esercitarla anche quando non lo vuole e domarla ogni volta che l'assale.

576
Si può arrivare al punto di non avere più nulla da dirsi, ma mai nulla da darsi.

577
Si esce vincitori prendendo posto fra i vinti quando si comprende che le vittorie di questo mondo non servono a niente.

578
L'euforia che percorre i nostri divertimenti non è che la sbornia necessaria per sopportare i nostri fallimenti.

579
La bellezza reca in sé il germe della violenza, come un'onda tutto travolge e qualche volta viene travolta.

580
Mai come quando ci si sente inutili si diventa indispensabili.

581
Se fossi donna mi riterrei offesa da cento rose recapitate da un facchino e pretenderei ben altro...una rosa colta in un campo.

582
Non si dovrebbe stringere una mano se non si è disposti ad ascoltarne lo scorrere del sangue.

583
Chi è senza dignità investe chiunque lo circonda del ruolo di madre.

584
La donna in amore è talmente pudica nel dare da riuscire a farlo solo lasciandosi derubare.

585
Prima ci s'innamora delle persone, poi dell'amore, poi della vita, infine consumato ogni amplesso si convola a nozze con sé stesso.

586
La vita può risultare un inferno talmente incandescente da farci sembrare paradiso il niente.

587
Occorre fede in punto di morte per avere il sole, non alle spalle...ma in fronte.

588
Molti diffondono la parola di Dio ma solo pochi ne sanno comunicare lo spirito.

589
Può sembrare assurdo ma chi inganna si crede furbo!

590
L'uomo nasce quando nasce al dolore e comincia ad avvertire il sasso nella scarpa, la spina nel cuore, il tarlo nella testa.

591
Guai a chi cerca un appiglio per scalare la montagna sul cammino della sua rovina.

592
A furia di architettare menzogne e sputare veleno si acquisisce l'attitudine a strisciare.

593
La donna è la materia prima senza la quale è vano cercare di forgiare un uomo.

594
Nessuno sospetta di vivere recluso dentro una prigione che ogni giorno che passa si fa sempre più stretta.

595
Chi si allontana dalla semplicità si ritrova dentro un circo vestito da pagliaccio.

596
I crimini impuniti sono lampi accecanti nelle tenebre di questo mondo che nessuno più distingue in questa notte illuminata a giorno.

597
Chi medita di togliersi la vita per amore sappia che si lascia abbattere dalla virulenza di un raffreddore.

598
Quando si spengono le luci e tacciono le passioni tornano a sanguinare le mutilazioni dell'infanzia.

599
L'amore non è amore se non è generato dalla luce, fondato sulla verità, consacrato alla giustizia e speso nella perseveranza.

600
Dio concede a tutti la luce per vedere la verità, ma solo chi la ama riceve la forza per seguirla.

601
Il gigante che cerca la sfida scivola su una buccia di banana.

602
Certe fratture si ricompongono più con il collante del silenzio che coi cerotti delle parole.

603
Si ha il sospetto che sia necessario essere gialli per apparire impassibili, neri per sembrare sereni e bianchi per credersi felici.

604
Quando un cuore cattolico in fuga incontra un'anima evangelica delusa...viene concepito uno spirito cristiano.

605
L'inferno non è il regno del terrore ma un mondo senza legge e senza amore.

606
Quando l'altrui miseria ci offende, l'altrui cattiveria ci indigna e l'altrui meschinità ci ferisce...la nostra ipocrisia ci uccide.

607
Non disperdere il patrimonio di pace che la parola di Dio ti dona. Il tuo mondo non vada oltre il tuo sguardo, i tuoi pensieri non vadano oltre il tramonto.

608
Se quando sei solo ti senti solo non sei salito abbastanza in alto.

609
Quando la bellezza d'un volto seduce più della bontà del cuore è blasfemo chiamarlo amore.

610
Chi ritiene l'acqua preziosa non può che avere uno sguardo limpido.

611
Non c'è solitudine più grande di quella che si soffre in due, quando annullata ogni distanza, ci si ritrova una persona sola con due solitudini da sopportare.

612
A giudicare da come sono ridotti si direbbe che fra le categorie degli artisti siano i musicisti a dare il meglio di sé.

613
Gli incantesimi non li fa solo l'amore con le sue alchimie, li fa pure la politica con le sue bugie e la religione con le sue stregonerie.

614
L'istinto non è forse la ragione più profonda?

615
Quando articolare il pensiero non sarà più un supplizio scopriremo che le cose non dette andavano dedotte.

616
Non può avere fame di giustizia chi ha sete di potere.

617
Quando d'un rapporto a due si gettano le fondamenta per arrivare al tetto più dei mattoni e del cemento è necessaria una colata d'incoscienza.

618
Beato quel cuore che riesce a godere della vita senza ricorrere all'amore.

619
Chi giudica col cuore è costretto ad ammazzare i tre guardiani della prudenza...vista, udito e intelligenza.

620
Quando il ciclone di un amore non è più in grado di fare danni si viene declassati da innamorati ad amanti.

621
Quando qualcuno parla a vanvera non stupisce quello che dice ma quanta gente incanta.

622
I maniaci dell'igiene vivono nel terrore che qualcuno possa smascherare il loro odore.

623
Desiderare che i migranti si distribuiscano nel mondo a macchia di leopardo...non è razzismo!

624
Dio benedica i mercati settimanali che per qualche ora hanno il potere di circoscrivere la fiera del pettegolezzo.

625
L'unica maniera per far tacere la coscienza è lasciarla parlare, ma solo fino a quando il carico di accuse non viene ingigantito dal diabolico nemico.

626
Le parole crociate salveranno il mondo quando torneranno a catturare tutta la nostra attenzione.

627
Siamo perfetti ignoranti se della vita conosciamo i segreti, ma non la fatica.

628
La salvezza si riceve gratuitamente e la sofferenza è necessaria per comprenderne il valore.

629
La sofferenza mentre dilata il cuore forgia l'anima.

630
Intorno ai cinquanta ogni uomo s'avventura a concepire nel suo cuore un Reinhold Messner, nelle quarantott'ore successive puntualmente lo abortisce.

631
Mille notti piene di incubi non spaventano quanto un giorno senza sogni.

632
La sinistra italiana fomenta il razzismo! Mai una coalizione politica era riuscita a dare di sé un'immagine più nera.

633
Ogni cuore è una miniera colma di meraviglie ma pochi osano calarsi  dentro le sue viscere per portarle alla luce.

634
Il modernismo della chiesa non potrà mai stare al passo con il cuore rivoluzionario di Gesù.

635
Il cuore dell'uomo necessita del bello più di quanto necessiti del buono.

636
Ovunque c'è musica, fumo e boccale si può avere un'idea precisa di che aspetto abbia un cadavere e cosa sia un funerale.

637
La parola di Dio crea i mondi, il pensiero dell'uomo per non essere da meno architetta gli universi.

638
Siamo trascinati da potenze invincibili e la sola libertà che ci rimane è scegliere dove guardare.

639
L'uomo conquista il suo nirvana quando il corpo lavora, la mente crea ed il cuore ama.

640
Il cuore può desiderare alla follia, il braccio lanciarsi e la mano toccare ma le dita, ultimo baluardo della volontà...possono rifiutarsi di afferrare.

641
C'è qualcosa di più orrendo della morte al cui solo pensiero si viene meno...la vita eterna in questo mondo!

642
La speranza non muore per le condizioni avverse di un tempo, ma per il clima ostile del cuore.

643
Chi cerca la verità traccia una scia luminosa di sapienza, chi trova la felicità ammassa tonnellate d'immondizia.

644
La verità ovunque la puoi sentire, vedere, sfiorare...ma solo frugando nelle tue tasche vuote la potrai afferrare.

645
Quando della vita non resta che uno spicciolo la peggiore soluzione è quella di goderselo.

646
Quando il mestiere di bastian contrario diventa una missione si rinuncia alle ferie, alla pausa pranzo e pure alla pensione.

647
Per interessarsi di politica bisogna avere le idee confuse, per appassionarsene nessuna intenzione di metterle in ordine.

648
Dio è il padrone del mondo, dargli gloria è la sola maniera di pagargli l'affitto e non essere trovato insolventi il giorno del giudizio.

649
Quando le mamme nel crescere i figli metteranno il mangiare un gradino al di sotto della morale la storia del genere umano invertirà la rotta.

650
Il profeta è la versione più aggiornata di Dio.

651
Non stupisce tanto che a capo dei moderati si candidi un depravato quanto che nessuno rilevi la stonatura.

652
Dovrebbe sorgere un sano razzismo verso i bianchi che hanno l'anima nera ed i neri che non hanno un'anima.

653
Se certa gente avesse coscienza di quanto sia ripugnante quello che dice, qualora decidesse di aprir bocca, lo farebbe col pudore di chi si masturba in pubblico.

654
E' più facile trovare un dittatore giusto che un popolo votato alla giustizia.

655
C'è qualcosa di più terribile di veder la gente soffrire...vederla godere per nulla.

656
Per salvaguardare il fegato, le coronarie ed altri organi vitali a volte è meglio sbagliare moglie, ma azzeccare i cognati.

657
Se un uomo non è capace di ruggire si sforzi almeno di non belare.

658
C'è un orgasmo in via d'estinzione che catapulta il piacere all'ennesima potenza...fare l'amore con un corpo che vibra d'intelligenza.

659
Non è tanto difficile trovare la voglia di vivere quanto difenderla da chi odia vederci sorridere.

660
Non è facile spiegare ad un nullapensante che d'estate a mezzogiorno non si ottiene refrigerio spalancando le finestre, ma abbassando le serrande.

661
Dopo i cinquanta nel film della nostra vita per quanto possiamo alzare i volumi e moltiplicare le luci cominciano a sfilare i titoli di coda.

662
La superbia è il trionfo della menzogna, sapersi il peggiore, ma sentirsi il migliore!

663
In nome del salutismo ci hanno tolto zucchero, sale, carne, pasta e pane. A che giova allungarci la vita se poi verremo meno lungo la strada!

664
La bellezza in una donna può assumere mille volti accattivanti tanto da dare l'illusione di vivere in un harem.

665
Gli aforismi sono una branca della fisioterapia...servono a riabilitare i cervelli atrofizzati dall'inattività.

666
La scienza dell'alimentazione a questa generazione dovrebbe insegnare, non da cosa è composta, ma quanto sia preziosa una fetta di pane.

667
Le persone sono ombre, non vogliono fare un passo avanti per lasciarsi identificare e neppure uno indietro per scomparire.

668
Quando tradisce un uomo procura una ferita, quando tradisce una donna uccide l'amore e la vita.

669
Se può scaldarti una coperta non accendere un fuoco per non deragliare dai binari del Vangelo.

670
Beato chi muore combattendo in battaglia e non s'accorge di quanto crudelmente uccide il pensiero della morte.

671
Un penitente nasce il giorno in cui comprende che la vita è una sventura e gli diventa condanna persino la vacanza.

672
Più si cerca di coprire la stupidità con la cattiveria più si fallisce nell'impresa e ci si ritrova in vetrina più cattivi e stupidi di prima.

673
Non temete di cercare quando avvertite un impulso, ciò che non apre la testa chiude il cuore e libera dall'odiosa tentazione di capire.

674
In un mondo in cui dilaga la promiscuità chi conserva le idee chiare in materia sessuale acquisisce il potere di ingravidare con gli sguardi.

675
Certe donne sono maestre nell'offrirti il cuore e farlo sparire non appena incassano il tuo.

676
Chi conquista un cuore conquista una vetta, ma la vera impresa è stabilirci la residenza.

677
Un uomo che vive senza il pensiero di Dio è una nave che non conosce la propria destinazione.

678
Per chi adora sé stesso non c'è avventura più eccitante della manutenzione quotidiana del proprio aspetto.

679
I sogni più belli li culliamo ad occhi aperti perché siano meno traumatici i risvegli.

680
Dopo aver esaurito tutti gli esaurimenti Dio per sopravvivere ci ha impartito il più salutare degli insegnamenti...fregarsene di tutto e di tutti.

681
Pensionati con le mani in mano tutto il giorno alle cinque di mattina gettano nell'immondizia le bottiglie, una alla volta, svegliando mezzo mondo!

682
Certe persone attraverso cui Dio ci percuote sono talmente traviate che temo sia Lui nell'usarle il primo a farsi male.

683
Prendere coscienza d'essere una croce è il più grande atto d'amore verso il prossimo.

684
Quando due si sono scelti per quanto la vita li possa disperdere e l'amore si possa nascondere sono sempre diretti laddove si incrociano le loro strade.

685
Chi ama leggere si diletta a vivere le vite degli altri per non rischiare la sua.

686
Si sconfina nella provocazione, non per ferire, ma per sollecitare l'introspezione a scoprire se in quelle parole ci sia un germe di verità.

687
Una donna di classe quando si veste spoglia con cura ogni eccesso che indossa.

688
Dev'essere stato un colpo di sole a far credere ai massoni d'essere padroni, non solo di tutti i mondi, ma pure di tutti i tempi.

689
Quando la vanità diventa pane si dona per elemosinare.

690
Se avessimo tutti i giorni per un'ora il mal di testa scopriremmo che la felicità non è godere del piacere, ma liberazione dal dolore.

691
Il sole nella sua onnipotenza non ha il potere di cancellare un'ombra.

692
Chi sale sul carro del vincitore, se lancia il guanto di sfida a chi ha subito una sconfitta, si tira addosso la disfatta.

693
Nessuno è più spericolato di chi medita di tirarsi indietro.

694
Cellule dell'Isis si sono infiltrate nell'Osservatorio Metereologico ed ogni volta che si annuvola profetizzano l'Apocalisse.

695
Quando padre Livio espone un'omelia non è attento e scrupoloso come quando insegna a compilare i bollettini per radio Maria.

697
Un certo tipo di donna sogna la famiglia fin da bambina, una famiglia in cui l'uomo ha un ruolo subalterno alla cucina.

698
Per essere degni di disprezzo non è necessario fare i delinquenti, basta essere menefreghisti.

699
Il calcio ha il pregio di esaltare strepitose qualità ed il difetto di far emergere spaventose deficienze.

700
Di questi tempi se cerchi di restituire ad un prigioniero la libertà pensa che vuoi ridurlo in schiavitù.

701
Una vita fondata, non sulle necessità che ci impongono i doveri, ma sulle priorità a cui ci costringono i piaceri...è una vita sfrontata!

702
Se metti la tua barca sulla rotta giusta navigherai con il vento in poppa nonostante la corrente avversa.

703
Le nostre case hanno pareti invisibili ed impenetrabili che ci dividono dai nostri cari...televisioni, computer e cellulari.

704
Per scoprire chi è il bruto che per la prima volta ci ha violentati dobbiamo risalire all'istante in cui per la prima volta siamo stati pensati.

705
Quando s'intronizza un re le celebrazioni durano al massimo una settimana, quando si canonizza sé stessi tutta la vita.

706
Quando un politico ci delude non siamo noi ad aver sbagliato candidato ma lui mestiere, da spacciatore di fumo a zimbello del demonio.

707
Per sfuggire ai nostri nemici ci sono mille rifugi, ma per sfuggire a noi stessi c'è un solo modo...calarsi anima e corpo nel Vangelo.

708
Chi non ha occhi che per sé non può vedere Dio, svende la sua anima al diavolo e serve il demone del proprio comodo.

709
Per sentirsi forti occorre conquistare cuori e corpi, per diventare invincibili osare avventurarsi fino al punto di essere respinti.

710
Se vogliamo guardare certi selfie con un pizzico di ottimismo dovremmo considerarli come punto di partenza per rifondare la propria vita.

711
La gente si china per raccogliere lo sterco dei cani, ma assume le badanti per i propri cari.

712
Cieco è colui che guarda il mondo coi suoi occhi dopo averlo sfigurato nel suo cuore.

713
Dovrebbe essere istituita la patente per far circolare certi pensieri nella propria testa ed il passaporto per farli espatriare.

714
Il diavolo...che delusione! Per la fine del mondo ci si aspettava il trionfo della sua astuzia e non un brutale quanto banale atto di forza.

715
Se vogliamo purificare il cuore cominciamo dall'alimentazione, non facendo diete antiossidanti, ma mangiando tutto quello che ci viene messo davanti.

716
Più infedele di chi non crede è colui a cui il peccato spegne il sorriso.

717
Quando uno parla a vanvera se ha molta fantasia riesce a dare un'idea precisa di quello che non vuole dire.

718
La virtù della castità spesso convola a nozze con la patologia della frigidità.

719
Molte donne hanno un grande cuore ma nessuna sa dilatarlo fino al punto di prostituirsi gratuitamente per motivi umanitari.

720
Molte persone per essere fedeli al ruolo che hanno scelto procedono anzitempo all'autoimbalsamazione.

721
La bellezza ha un volto talmente radioso che seppure chiude gli occhi non perde un riflesso della sua luce.

722
Nella vita non si eccelle collezionando imprese, ma facendo bene il proprio dovere.

723
Più l'uomo è una nullità più riesce a sprigionare una forza sovrumana per restare tale e quale.

724
Quando qualcuno smette di farci sognare resta pur sempre buono per farci addormentare.

725
E' lecito condire tutto con dolcezza, ma non più di quanta ne occorra per coprire l'amarezza.

726
Chi ha la sana abitudine di lavarsi le mani per non contaminarsi, si candeggi il cuore per non contaminare.

727
Cadere non è un disonore, ma pensare di non cadere è un errore e compiacersene un'infamia.

728
Per non tradire la bellezza si è costretti ad inseguirla di volto in volto, per non tradire l'amore a crocifiggerla in un cuore.

729
L'imperatore sul trono non conosce la boria di una donna al volante di un suv.

730
Nei cuori degli uomini combattono quattro belve...un lupo, un serpente, uno sciacallo e un verme. Nei cuori delle donne convivono in santa pace.

731
L'infelice quando guarda non vede quello che c'è per cercare quello che manca.

732
Uno sguardo basta per dirsi tutto ma per passare all'azione serve una burocrazia infinita di parole.

733
Non impedite al vostro spirito di maturare, lasciate che si diletti nei giardini e dimori nei cimiteri.

734
Il telegiornale ci avvelena l'anima dandoci in pasto il peggio di quello che accade e il meglio di ciò che si dovrebbe evitare.

735
Nascere donne, essere belle e saper fare bene il proprio mestiere se non spalanca le tutte porte sfonda tutte le finestre.

736
Chi per scendere le scale prende l'ascensore, se ha le gambe buone, è traviato nel cuore.

737
Ovunque c'è amore di Dio per quanto angusti siano gli spazi c'è sempre posto per tutti.

738
Tutti sanno la verità ma molti hanno il terrore di riconoscerla in Colui che l'ha incarnata per timore di essere chiamati ad incarnarla.

739
Per chi odia Dio nulla è più frustrante del non potergli augurare la morte.

740
Quando la solidarietà non costa che qualche pacca sulla spalla, vivaddio...dilaga la fratellanza.

741
Quello che si è...è il più grande castigo per il male che si fa.

742
Se i vacanzieri dovessero essere ubicati negli alberghi, non per quello che pagano ma per quello che valgono, non pochi alloggerebbero nelle catacombe.

743
Chi ci ferisce per futili motivi si suicida al nostro cuore e perde ogni diritto di risurrezione.

744
Pur di evitare certe persone credo sia lecito cambiare abitudini, città, partito, mestiere, sesso e se necessario...religione.

745
Coloro che in questa vita realizzano grandi sogni facile che nell'altra abbiano bruschi risvegli.

746
Certi libri andrebbero stampati su carta biodegradabile affinché aderiscano alla loro natura più vera ed assolvano al loro più nobile scopo.

747
La bellezza è ovunque non la cela il nostro sguardo.

748
Le belle donne non vengono bramate dai maniaci quanto le ricche vedove dai vescovi.

749
Il piacere del riposo dopo la fatica è l'unico piacere carnale che si può godere senza sporcare l'anima.

750
I depravati sono quel branco di esseri umani affamati di delizie.

751
Se ottengono larghi consensi sono sospetti, se poi chiedono compensi allora è sicuro...sono falsi maestri.

752
I porci che vomitano non fanno schifo quanto i sazi che degustano.

753
Quando ci s'imbatte in una persona ottusa per limitare i danni conviene fare l'idiota.

754
Chi ha la fronte spaziosa per non privare il prossimo di una piacevole illusione si astenga dal ragionare ad alta voce.

755
L'incapacità di adattarsi ai piccoli disagi quotidiani è una malattia invalidante che fa di molti normodotati portatori di handicap.

756
Alcuni vanno in paradiso superando tutti gli esami, altri nemmeno uno, ma grazie alla consapevolezza d'essere asini calzati e vestiti.

757
Elemosinare dev'essere considerato dal governo un lavoro dal momento che mentre i mendicanti crescono la disoccupazione scende.

758
La statura morale dell'uomo tocca vertiginose altezze quando accatasta tutte le sue bassezze.

759
Camminiamo verso la morte e per quanto possiamo ubriacarci di vita ci è impossibile sbagliare la strada.

760
Quando il mondo diventa un cesso e l'uomo un escremento la vita smette di essere un dono.

761
Se sentissimo con l'anima anziché col cuore proveremmo un gran male, sia che ci sfiori la gioia o che ci tocchi il dolore.

762
Si possono passare i cinquanta, i sessanta, i settanta e conservare intatta l'idiozia del quindicenne all'ennesima potenza.

763
Le persone delicate non lasciano tracce mentre scavano nei cuori abissi di nostalgie.

764
Il peccato non è uno scandalo, ma la pura espressione di quello che siamo ed il peccatore non è l'imputato, ma il testimone del nostro degrado.

765
Se Angelino Alfano assomiglia ad ET per la conformazione del cranio, come ministro incarna l'alieno.

766
Chi non è abituato a pensare, se si sforza di farlo, per l'alto rischio di sbagliare connessione è pregato di farlo in bagno.

767
Quando un'armata di cattivi pensieri assedia il tuo cuore se non li vinci con il silenzio conquisteranno le tue parole.

768
Chi non resiste a un cioccolatino non giudichi chi cede alla droga, al sesso, all'alcol...si goda il suo spicciolo e chiuda gli occhi sul prossimo.

769
Quando si sceglie il nome di Maria per la propria figlia, visto il fiorire di certe vocazioni, è bene specificare che si intende quella di Nazaret e non di Magdala.

770
Si dà sempre la colpa agli altri quando c'è da proteggere l'autore del proprio disastro interiore.

771
Molte stupidità sono figlie d'un intelligenza che piega le volontà a non muovere un neurone.

772
Ogni buona azione che non sia anche giusta contribuisce a sfasciare il mondo.

774
Che l'uomo cominci dalla scimmia non è così evidente come quando finisce per diventare un verme.

775
Un figlio è l'unico maestro capace d'insegnarci la materia più ostica nella scuola della vita...il sacrificio.

776
La cosa più santa che può fare una donna è mantenersi bella.

777
I miserabili sono quegli avari che si rendono ridicoli per la cupidigia con cui razziano gli spiccioli.

778
A volte si ha il sospetto che Matteo Renzi si diletti a pensare in lingua araba e stando a quel che dice non sia impeccabile la traduzione.

779
La disperazione degli stolti è talmente insopportabile da esigere un rumore assordante per riuscire a sopravviverle.

780
Le parole partorite con dolore quando nascono danno soddisfazione ed una gioia immensa quando giungono a destinazione.

781
Si incomincia ad amare col più autentico amore quando si riesce a contenersi per non recare dolore.

782
Chi ricorre alla vendetta nella fretta di ottenere giustizia si spara il colpo di grazia.

783
Se fai qualcosa di grande, di bello, di buono non sei un gigante, un santo, un genio...ma solo la sede in cui è avvenuto un prodigio.

784
Il dono più grande che si può fare ad un anziano non è una crociera, ma farlo sentire necessario.

785
Quando i ricordi smettono di bruciare ed i miraggi di abbagliare si sperimenta un vuoto che non ha necessità di essere riempito.

786
Alcuni si credono testi sacri, altri preziosi libri, altri belle frasi, ma in verità non siamo che virgole spesso incapaci di collocarci al posto giusto del discorso.

787
Chi trascura i propri figli abortisce tutti i giorni.

789
Chi fa i salti mortali per non invecchiare sollecita un corpo che mestamente cammina verso la comune sorte...ed ottiene l'effetto di accelerarne il passo.

790
Nelle tenebre del nostro tempo molti hanno la forza per combattere, ma solo pochi la luce per distinguere i nemici.

791
Chi ha paura di bagnarsi quando piove si condanna a vivere in un mondo che non va al di là del proprio ombrello.

792
Come la luce dell'alba allontana i fantasmi della notte, così la luce della verità caccia i demoni del cuore.

793
Per trovare una ragione per vivere serve qualcuno da amare, per sopravvivere qualcosa può bastare.

794
Il pedofilo riesce a violentare, non solo la sua vittima, ma pure tutti coloro a cui giunge la notizia.

795
Quando si giudica prima di cercare nel codice penale il cavillo per condannare è bene cercare nel proprio cuore una buona ragione per assolvere.

796
I cimiteri sono trappole mortali per i vivi e palcoscenici assurdi per i morti.

797
Chi naviga nel mare dei sogni quando scompare dalla vista non tocca l'agognata sponda ma s'inabissa nella sua tristezza.

798
La pace non è assenza di conflitti sulla terra, ma presenza di verità nei cuori.

799
A furia di sparare raffiche di accuse contro gli altri si entra nel peggiore dei conflitti...in guerra con sé stessi.

800
Un giorno chi gode di questo mondo s'accorgerà d'aver passato la vita a rosicchiare un osso.

801
C'è una non violenza per distruggere di matrice satanica che gode dell'immunità e una violenza per correggere di origine biblica clandestina e perseguitata.

802
Cercare è la via maestra per il cielo, amare...la scorciatoia.

803
Ti sequestrano, ti violentano per ore raccontandoti il quartier telegiornale e dopo vari orgasmi ti rilasciano convinti che per te sia stato un piacere.

804
Chi rinuncia alla feconda compagnia della propria solitudine finisce per diventare sterile.

805
Certi solisti jazz quando suonano più che musica sembrano fare esercizi di riabilitazione che il pubblico plaude per incoraggiarli a proseguire la terapia.

806
Chi s'avventura ad amare riceve cannonate per aver osato partecipare.

807
Il senso di colpa è talmente onnipotente da spingere persino l'accusa sul banco degli imputati.

808
Per chi incarna un principio può risultare insopportabile rinunciare ad un centesimo, quanto invece donare tutto ciò che possiede estremamente facile.

809
Oggi non si segue più il normale iter...morte poi sepoltura. Prima ci si seppellisce entro terreni ideali poi si muore ignari come animali.

810
C'è chi per vanità mostra la propria bellezza e chi per umiltà nasconde la propria intelligenza.

811
Gran parte di ciò che di apparentemente buono secerne il cuore non è amore, ma dozzinale commozione.

812
Vista l'impossibilità di rivaleggiare con Dio in bontà  molti si votano a surclassare il diavolo in malvagità.

813
Coloro che spendono la vita ad amare gli altri, nonostante abbiano ottimi maestri, non imparano mai ad amare sé stessi.

814
Per percepire la voce della coscienza occorre calarsi in un silenzio mortale, per sopportarne le conseguenze tuffarsi dentro un baccano infernale.

815
Si fa di Dio un idolo al pari d'una Ferrari quando lo si mette sopra e sotto, davanti e dietro, prima durante e dopo tutto.

816
Quando un uomo abbatte l'ultimo steccato e conquista l'agognata libertà precipita nel vuoto.

817
A volte la rosa ci incanta fino al punto di farci vedere la poesia laddove non c'è neppure la prosa.

818
Chi non spende almeno un'ora al giorno per cercare quel che trova è da buttare.

819
Il saio che riveste l'anima risponde alla giusta misura solo se ci soffoca.

820
Chi si sente ricco come un francescano non può sentirsi bello come un tulipano.

821
Lottare per conquistare il pane non è penoso come cercare di colmare un vuoto.

822
Chi trova Dio con il diritto a dimorare nella pace eredita il dovere d'inquietare.

823
Il segreto per non vendicarsi è sapersi vendicati ogni minuto oltremisura dalla vita.

824
Dio ha disposto che abbia più gioia in cuore un portatore di handicap che guarda il mare piuttosto che un normodotato che conquista l'Everest.

825
La qualità della gioia nei cuori è diventata talmente scadente da farci pensare che la vita sia andata a male.

826
C'è un piacere malamente praticato da molti che non dà orgasmo ma una perenne beatitudine...il piacere di fare bene il proprio dovere.

827
Oggi il diavolo riempie l'inferno senza fatica, non è costretto a trasformare la gente da buona in cattiva...le fa credere che va di moda.

828
La stupidità è l'unico handicap che fortifica chi ne è affetto e debilita chi ne viene a contatto.

829
Il ladro non sa d'essere un furto del Maligno, né l'assassino il cadavere del suo omicidio.

830
Il desiderio di viaggiare è uno dei sintomi dell'infantilismo, il racconto dettagliato del viaggio la conclamazione del morbo.

831
Un sistema infallibile per restare sempre giovani è quello di non contare gli anni, ma i miglioramenti.

832
L'uomo non si discosta dall'animale fino a quando non s'impossessa d'una vocazione ascetica.

833
Fiumi di parole per spiegare ciò che capiremmo chiaramente se ci limitassimo a balbettare.

834
Ogni volta che qualcuno ti giudica per il vestito si spoglia per lasciar intravedere il proprio nulla.

835
Per oscurare il miraggio del paradiso basta il profumo di una donna ed un suo sguardo per fugare la paura dell'inferno.

836
Al mercato dell'amore ci si offre per la vita, ma ai cuori non restano che spiccioli per comprare qualche ora.

837
Chi viene innalzato a monumento per non correre il rischio di finire in frantumi è sommo bene che si cementi la bocca.

838
Certi epiteti sarebbero da censurare se non fosse necessario identificare i politici con i loro nomi propri...vacche e maiali.

839
Chi è clandestino in terra straniera non conosce la fatica di sentirsi clandestini nella propria vita.

840
Alle orecchie di chi ha la vista buona, la mente sana ed il cuore retto una verità fa più scalpore di mille novità.

841
La bellezza è l'unico faro capace di folgorare il proprio generatore.

842
E' più facile che un uomo riesca a calarsi nelle vesti della donna ideale, piuttosto che una donna ad essere quella che pare.

843
La dottrina del buon senso è una dottrina di pianura, quando incomincia la salita solo il Vangelo può fornirci le istruzioni per l'uso della vita.

844
Chi vive di istanti si ciba di primizie che avrà modo di vomitare nel deserto delle ore.

845
La devozione mariana è praticata dalle anime incapaci di tagliare il cordone ombelicale che li lega a madre terra.

846
L'unità di misura della bellezza è la meraviglia, capace di estendersi all'infinito...della libertà il timore di sconfinare nella disperazione.

847
Ridere mentre si sprofonda è un lusso che può permettersi solo chi è ricco d'incoscienza.

848
Chi ha la fede dopo aver attraversato tutti i mondi viene mandato a morire dove muoiono tutti gli orizzonti.

849
Tutti camminiamo senza accorgercene, anche chi si crede infermo, ed un bel giorno ci ritroviamo con grande sorpresa agli antipodi del nostro mondo.

850
Nessun precetto genera odio quanto l'indissolubilità del matrimonio.

851
Sii grato a chi ti ha rovinato la vita se non si prende la briga di rovinarti ogni singola giornata.

852
Il volto della donna è la sede della grazia, ma non di rado per goderne la pienezza è necessario voltarla.

853
Chi ama incondizionatamente offre al male l'opportunità di annidarsi dentro i cuori delle persone amate, crescere e moltiplicarsi.

854
Dio è la fonte pura dell'amore e deve porci condizioni perché l'amore non ci avveleni, quanto più noi che siamo impuri quando amiamo i nostri cari!

855
Essere uomini costa fatica ed ancor più essere donne...per questo dilaga la promiscuità!

856
Quanti abusivi calpestano di notte il campo dell'amore per rubare quei sogni che di giorno hanno il terrore di consumare.

857
La morte uccide uomini e donne per adempiere a un dovere, la vita col suo bagaglio di paure s'investe del diritto di ucciderne l'amore.

858
Gli immigrati rivendicano il diritto di mangiare, gli indigeni di respirare.

859
Per fare il saggio non basta la tunica, la barba bianca e lo sguardo da pesce lesso...servono parole vuote di buon senso.

860
Coloro che per amore si lasciano spremere maturano la vocazione dei vuoti a perdere.

861
E' più bello dire ti amo che sentirselo dire, nel liberare una verità c'è più gioia che nel prendere possesso.

862
Le parole più intense al pari di quelle vuote non vivono che un istante...quello di concepire nei cuori di chi le accoglie.

863
Sordi sono coloro che comprendono le parole ma non sentono la musica che le pervade.

864
Il desiderio è il più violento e fragile degli uragani, basta un niente per scatenarlo ed un nonnulla per sgonfiarlo.

865
La donna che si ciba di complimenti pratica l'ascesi al pari della santa che si nutre solo dell'ostia.

866
C'è una siccità che prosciuga le persone della propria dignità, quella del sudore della fronte.

867
Se imparerai a vivere il tempo come una retta e non più come un cerchio gli impedirai di darti scacco matto.

868
La disfatta d'una vocazione avviene quando si comincia a parlare di Dio, non più come testimone del suo amore, ma come persona informata sui fatti.

869
La barba si è costituita parte civile contro gli eruditi della modernità per essere stata declassata da simbolo della sapienza ad emblema della banalità.

870
L'anima è un cantiere sempre aperto, ogni volta che il cuore pone un nuovo mattone è costretta a rigettare le fondamenta.

871
Se concepissimo la vita, non come tempo da passare o cammino da percorrere, ma ansia da consumare...qualcuno risulterebbe immortale.

872
Ogni organo del corpo fa onestamente il suo lavoro, ma quando il cuore smette di amare per cominciare a pensare scatta l'allarme che annuncia la catastrofe.

873
Wow...è il più bel commento che si possa ricevere. E' il sussulto di un cuore che coglie l'esplosione della bellezza dentro uno spicchio di verità.

874
Nonostante stiano tutto il giorno a filosofeggiare gli uomini non riescono ad immaginare un paradiso che non sia traboccante di buone donne.

875
Un sistema infallibile per rigare diritti è quello di votarsi a correggere gli altri.

876
La grazia di una donna quando cammina, sorride o parla dischiude sipari su meraviglie inenarrabili.

877
Fra i tesori, il tempo, è quello che più dilapidiamo senza ottenere alcun compenso.

879
Che Dio conceda la suprema luce al cuore che annaspa sulle vie della ragione affinché possa vivere ogni sventura come una benedizione.

880
Per sfiorare chi non c'è più lo culliamo nel cuore, quando basterebbe saperlo nel cielo per toccarlo.

881
Gran parte della gioia che godiamo è cattiva, al pari del dolore che ci imponiamo di soffrire.

882
Quando si è spiegato ogni dettaglio e risolto ogni conflitto compiaciuti si sprofonda nella pace della tomba.

883
La virtù è quel tesoro che ti viene concesso per beneficiare tutti tranne te stesso.

884
Quanti si offrono stimandosi amore, ma non sono più d'una distrazione.

885
Si smette di scusarsi, di dare spiegazioni e di giustificarsi quando si comprende che pure i malintesi sono volontà di Dio.

886
Abbiamo terrore dei malvagi ma molto volentieri giriamo in compagnia dei cattivi pensieri.

887
Si possono risolvere gran parte dei problemi togliendo loro il peso che pretendono avere.

888
Tanta e dura dev'essere la fatica da farci pensare la morte come interruzione del rapporto di lavoro con la vita.

889
Chi scrive senza graffiare resiste ad una santa tentazione per cadere nel peccato di omissione.

890
Il tradimento è un atto talmente vigliacco che se prima non ci si è stati traditi dall'amore o dalla vita è impossibile metterlo in atto.

891
Chi scopre che pensare è un gioco e non una fatica lo tenga per sé onde evitare che qualche sprovveduto si faccia male.

892
Si può perdere l'amore, la fede, la facoltà di capire e se la morte non ci viene incontro pure la voglia di morire.

893
Quando scopriamo che dobbiamo aver paura più di noi stessi che dei mostri, messo a fuoco l'implacabile nemico, spegniamo la luce e chiudiamo gli occhi.

894
Il diavolo attraverso i social networks ha tessuto una fittissima trama di rapporti orizzontali che soffoca sul nascere ogni tentativo di rapporto verticale.

895
Chi è più analfabeta di colui che non sa leggere la storia per scrivere della propria vita il lieto fine?

896
Ieri insieme ai morti avremmo dovuto commemorare tutti i protagonisti di quei rapporti virtuali che rimanendo tali diventano sepolcri.

897
Mai come in questo tempo il cuore avverte la gravità del suo peso e seppure si liberasse di tutte le zavorre colerebbe a picco in un istante.

898
Una persona inaugura la propria interiorità, non il giorno in cui comincia a soffrire, ma nell'istante in cui la sua sofferenza comincia a scavare.

899
Chi è rapito dalla bellezza nell'aspirazione a venerare ciò che è illecito si preclude la possibilità di amare ciò che è lecito.

900
Chi sta bene libera tossine demoniache dentro le sue vene.

901
Ogni amore per la purezza dello slancio meriterebbe un regno governato da un sovrano che abbia il potere di blindare le frontiere.

902
Purifichiamo il cuore fino a riuscire a sentire il sapore dell'acqua, il profumo del'aria, la melodia del silenzio e vedere tutti i colori del bianco.

903
Che l'Italia non sia una cosa seria lo si capisce dal fatto che i politici non escono di scena quando il popolo si stanca di votarli, ma quando i comici smettono di imitarli.

904
Essere intelligenti non consegna un'arma in più per combattere nel mondo, te ne punta dieci contro.

905
E' meglio essere recisi all'alba della vita che appassire senza speranza di sbocciare.

906
I salotti sono affollati di sapienti, ma le dispute degli intelletti vengono oscurate dalle corride dei bassi ventri.

907
Il colpo di fulmine abbaglia, non in virtù della potenza della sua luce, ma delle tenebre del nostro cuore.

908
Ogni processo di maturazione ha un confine al di là del quale s'incomincia a marcire.

909
A chi pone domande non dobbiamo risposte, ma luce per trovarle.

910
Dobbiamo perseguitarci nella mortificazione fino a quando ciò che non piace al palato comincia a scaldare il cuore.

911
Nonostante facciano miracoli si ha l'impressione che Dio odi i portieri e lasci che vengano trafitti per ricevere gloria dall'esultanza dei capocannonieri.

912
Quando finisce un amore se vedessimo quanta carne al fuoco mette il maligno per attentare alla nostra vita, non gli permetteremmo di guastarci neppure la giornata.

913
Risolto un problema se non ne vediamo avvicinarsi un altro è perché viene da dentro, piove dall'alto o sbuca da sotto.

914
C'è un atto di fede che dispensa da ogni atto di dolore, quello di chi vive l'apparenza della religione.

915
Chi si lascia inebriare dalle esalazioni fognarie delle mondanità percepisce l'aria pura come spazzatura.

916
Un cattolico di sinistra che lavori nel campo della finanza se fosse fedele a ciò in cui crede avrebbe perennemente le convulsioni.

917
La destra incarna il vomito della politica italiana, la sinistra il prodotto più raffinato dello sterco.

918
Chi nell'infanzia viene spinto brutalmente nella fossa, per tornare a vedere la luce è costretto a violare le cime.

919
Chi consacra all'amato la propria vita gli fa l'unico dono capace di crescere fino al punto di diventare molto ingombrante.

920
Chi abbraccia una fede, un ideale, una passione si lasci trasformare dal fuoco che gli arde dentro invece di soffocarlo con l'uniforme di circostanza.

921
Nell'anno del dolore nessuno speri nei cambi di stagione.

922
Quando la morte ti guarda la maniera migliore per scavarti la fossa è riderle in faccia.

923
Molti mariti aspettano il Natale, non per celebrare la nascita del Redentore, ma per cullare il sogno di beffare le mogli nel cinepanettone.

924
Per non più di mezza giornata possiamo godere della libertà, giusto il tempo di ricadere prigionieri delle nostre necessità.

925
Potremmo vivere sereni se l'incapacità di fingerci felici non ci rendesse tanto tristi.

926
Parlare bene di sé stessi è lecito quando lo si fa nel breve intervallo del lunghissimo monologo sulla propria malvagità.

927
Si può avere la luna e per una serie inaudita di remotissime concomitanze che di malavoglia si allineano una volta nella vita...considerarla una sfortuna.

928
Chi raccoglie mentre semina sappia che i frutti glieli matura Satana e li matura a sua immagine e somiglianza... belli fuori, marci dentro.

929
E' lecito desiderare la ricchezza, ma solo per esercitare la generosità.

930
Quando le ragioni del cuore entrano in conflitto con le istanze della carriera, intuendo come andrà a finire...si lasciano morire.

931
Dilapidare la ricchezza del proprio cuore non è consentito, neppure per amore.

932
Basta un'occhiata per scrutare una coscienza illuminata, ma se avvolta nelle tenebre e di donna, sette vite non bastano per decifrarla.

933
Alcuni giovani d'improvviso smettono di esserlo per approdare con un salto mortale ad una maturità che spezza l'osso del collo alla loro identità.

934
Molti mariti si sentirebbero sollevati se alla luce di quel..."finché morte non ci separi"...fosse loro riconosciuto lo status di cadaveri.

935
Con la stessa naturalezza con cui il neonato impara a respirare, la donna a recitare, il politico a tradire, il religioso ad ingannare.

936
L'anima può anche uscire indenne da un'imboscata di feroci assassini, ma non ha scampo se mette piede in un covo di adulatori.

937
Parlare male degli uomini è un piacere, delle donne un dovere.

938
Ci sono dei risvegli in cui trovi tutti gli armadi aperti e tutti gli scheletri chini sui tuoi occhi ad annunciarti che farai una brutta fine.

939
Sembra impossibile che un dettaglio come il colore della pelle possa erigere steccati...e due giganti come cervello e cuore non trovare la forza per abbatterli.

940
Se volti le spalle a Dio finisci in un vicolo cieco, se ti volta le spalle il diavolo...murato vivo.

941
Non dannarti l'anima per ottenere giustizia in questo mondo, ma lascia che la vita sia il tempo necessario per istruire ogni processo nel giorno del giudizio.

942
Fare volontariato è un'ottima copertura per fingersi cristiano.

943
L'abbondanza genera patologie ben più virulente della carenza.

944
Se non si viene spinti fino al punto di ritenersi maledetti da Dio si deve dubitare di essere cristiani.

945
Non è il tempo condiviso con l'amata a dare vita all'amore, ma la quantità di stelle che nella solitudine della notte quel sogno accende.

946
Magra consolazione il sorriso di una donna, misero contentino che si muta in beffa se non puoi godere del paradiso che spalanca.

947
Un tempo per farsi belli si ostentavano le cose, oggi la felicità. Allora si era credibili, ora patetici.

948
Andrebbero perseguite per atti vandalici contro la giornata dei passanti certe signore cinquantenni che s'arcobalenizzano dai tacchi ai capelli.

949
Quando muore un personaggio famoso, mentre il mondo s'appresta a celebrarne il mito, l'altro mondo lo piange come un disgraziato.

950
Non un'alba, né un tramonto, ma solo la grazia d'un volto può dare eternità allo nostro stupore.

951
Molti s'innamorano quando Cupido li folgora, altri lo vanno a cercare, lo prendono per il bavero e con le buone o le cattive lo costringono a guadagnarsi il pane.

952
Stare in compagnia toglie la libertà di sprofondare comodamente dentro i propri stati d'animo.

953
Dobbiamo convivere con uno sbaglio, un neo, un difetto. La perfezione è un paradiso dell'altro mondo, non appena getta le fondamenta in questo viene distrutto.

954
L'amore dovrebbe predicarlo il sindacato insegnando che odiare costa sedici ore al giorno d'incessante lavoro, festivi compresi, senza essere remunerato.

955
Ciò che riempie gli occhi di meraviglia è patrimonio dell'umanità, ciò che svuota il cuore della divinità.

956
Per chi non ha un soldo non c'è beffa peggiore del sognare d'aver perduto il portafoglio.

957
L'amore è l'unico fantasma capace di tenere lontani tutti gli spettri, finché non si materializza nel principe di tutti i demoni.

958
Gli addii sono morti bianche del cuore inferte da spade di ghiaccio che grondano sangue incolore.

959
Dio avrà il nostro perdono solo se riuscirà a dimostrare al di là di ogni ragionevole dubbio che non si può dare gioia senza infliggere sofferenza.

960
Si può ingannare con quello che si dice ed indurre in tentazione per quello che si tace.

961
Colei che si definiva serva del Signore aborrisce sentirsi chiamare regina o qualsiasi altro titolo che vela la sua umiltà cristallina.

962
Questo nostro mondo offre tutti gli inganni che fanno degli uomini bimbi felici.

963
Per il cristiano non c'è tentazione più banale del considerarsi vittima sacrificale.

964
In fb sta dilagando un virus che induce ad esprimere opinioni persino sul suo vaccino.

965
In questo regno del frastuono, del chiasso, del rumore può capitare di finire dentro una bolla di silenzio e stupirsi di toccare quel che ci è negato di vedere.

966
Non giudicare a meno che tu non sappia guardare cogli occhi di Dio, amare con il suo cuore e odiare il male.

967
Le nostre città sarebbero più vivibili ad onor del vero se i cittadini avessero coscienza che il quartiere più popolato è il cimitero.

968
Spera di arrivare in incognito al successo chi per fare il divo si mette a fare l'antidivo.

969
Ai primi era bastato l'invito, ai secondi una lusinga, ai terzi una spinta ma al dissolversi dell'intelletto gli ultimi entreranno a calci nella sala del banchetto.

970
Il solo atto d'amore che possiamo fare verso Dio è lasciarci amare.

971
Molte signore hanno un desiderio compulsivo di sentirsi adulare e non vagliano la qualità dell'abbondante materiale dal quale si lasciano profanare.

972
Pur avendo mediaticamente esalato l'ultimo respiro certi personaggi continuano a calcare i palcoscenici rimandando il rigor mortis all'infinito.

973
Gli ebrei hanno crocifisso Gesù, i cristiani il suo spirito...i primi da acerrimi nemici, i secondi da migliori amici.

974
A giudicare dal linguaggio del corpo questa generazione sedentaria sembra voglia avvalersi della facoltà di non rispondere.

975
L'incapacità di scegliere divide il cuore in due, l'impossibilità di donarsi a chi si ha scelti lo frantuma in mille pezzi.

976
I selfie di donne seminude in procinto di partorire che ostentano il loro pancione più che cadute di stile sono collassi del pudore.

977
Ogni uomo è un'arma letale che quando scopre come funziona ha già fatto una strage.

978
Quando la realtà ci mette sotto gli occhi la verità non possiamo stare zitti senza scoprirci negazionisti.

979
Per evitare di finire nell'inganno dobbiamo spogliare ogni perla di saggezza del riflesso della sua bellezza.

980
Si può fare tutto bene con amore, tutto bene senza amore, tutto male con amore, ma è meglio stare fermi quando si arriva a fare...tutto male senza amore.

981
C'è un pudore spudorato, quello di chi si vergogna di essere uno svergognato.

982
Eroe del nostro tempo non è chi eccelle nell'impresa, ma chi di fronte alle ghiotte opportunità non approfitta e alle difficoltà non indietreggia.

983
Molti ragazzi neri smetterebbero di vestirsi da clown se prendessero coscienza che Dio li ha beneficiati già del dono della visibilità.

984
Per scongiurare i furti di biciclette è bene tenerle in uno stato tale che al solo pensiero di rubarle il ladro senta di ledere la dignità della categoria.

985
L'errore non merita più d'un attimo della nostra attenzione.

986
Il sogno d'ogni poeta squattrinato è vedersi pagare i diritti d'autore, l'incubo...doverli girare per quelli d'ispirazione.

987
Siamo talmente sazi di tutto che saremmo tentati di morire di fame pur di trovare qualcosa di appetibile.

988
In politica la pausa di riflessione è il tempo necessario per avviare le pratiche di corruzione.

989
Quando il cuore decide ha gli stessi sentimenti della morte quando uccide.

990
Abbattendo muri e costruendo ponti si smette di guardare in alto per guardare avanti.

991
Chi possiede lo spirito di verità deve innalzarsi fino al punto di dominare il demone della falsa umiltà.

992
Oggi non è tanto difficile trovare un buon motivo per non uccidere, quanto tenerlo a mente quando si ha davanti certa gente.

993
Un velo che offusca lo sguardo può fare più male d'un peso che grava sul cuore.

994
Non dobbiamo essere tanto grati a coloro che ci rendono felici, quanto a chi ci annuncia che la felicità ha i minuti contati.

995
La felicità non è di questo mondo, chi non sa vestirla d'eternità è bene che la culli nel sogno.

996
Beneficia di tutti i confort nel viaggio in prima classe che conduce al cimitero...chi si prostra al dio denaro.

997
I risvegli delle coscienze che ignorano Dio per esaltare le meraviglie del creato fanno passare dal sonno al coma profondo.

998
Amare la vita alla follia è la sicura garanzia per non venire ricambiati.

999
L'umiltà si può contemplare solo negli altri perché sparisce non appena s'intravede in sé stessi.

1000
Chi s'avventura nel mistero se non tiene i piedi ben piantati a terra finisce per cavalcare le praterie del mito.

1001
E' necessario fondare un movimento e dettarne il manifesto ogni volta che la brama d'apparire sovrasta nell'arte quel che si ha da dire.

1002
Per non alimentare i sogni che alimentano i rimpianti dovremmo rinnegare l'eternità dell'amore e glorificare gli istanti.

1003
Per impiccare un uomo basta un cappio, per impiccare un'anima un rosario.

1004
Non c'è violenza più brutale del voler uccidere e non poterlo fare.

1005
Chi s'avventura a misurare la forbice sulla disponibilità dei politici prima e dopo le elezioni...si ritrova senza indice e pollice.

1006
Uccide la poesia chi è incapace di fare stragi di poeti, carneficine di lettori, massacri di editori ed eccidi di organizzatori di concorsi.

1007
Saremmo stati eternamente grati se nell'ordinanza di morire fosse stata contemplata, quale ultimo atto, la possibilità di sparire.

1008
Chi si ricorda di Dio solo quando cade in disgrazia si condanna ad una vita d'inferno.

1009
Chi ricorre al rumore per farsi notare viene intercettato su basse frequenze dalle coscienze grossolane.

1010
Il matrimonio è una scelta talmente spericolata che alla prima infrazione viene revocata la licenza di sorridere.

1011
Certi amori durano solo un giorno ma sopravvivono a quelli eterni nel rimpianto.

1012
Ogni volta che la morte entra nella nostra casa ci viene offerta a caro prezzo l'opportunità di rifondare la nostra vita.

1013
Nei bassifondi si pensa che calpestare gli altri sia l'unica maniera per diventare alti.

1014
Solo la carità può generare una fede in Dio capace di sperare persino contro la sua parola.

1015
Per scoprirsi lebbrosi non occorre prendersi la lebbra basta essere incapaci di stabilire un rapporto decente con chiunque.

1016
L'arte fa miracoli, opere sublimi da soggetti inguardabili.

1017
Quando la morte sarà vinta dalla scienza sopra la faccia della terra si scatenerà un corpo a corpo per la sopravvivenza.

1018
La stazione è il luogo ideale per sognare, mentre si sogna di partire si culla l'illusione che un sogno possa scendere dal treno e correrti incontro.

1019
La canzone..."Innamorata"...di Laura Pausini pare abbia il potere di risvegliare dal coma irreversibile per supplicare la grazia di spegnere la radio.

1020
Fra le tante maniere per dire..."io esisto"...scrivere poesie è quella che maggiormente semina il panico.

1021
Nonostante la condotta kamikaze di politica e religione nelle coscienze degli italiani non esplode la divina indignazione.

1022
In questo mondo non c'è felicità più eterna dell'abitare il tempo dell'incoscienza.

1023
Gli artisti di frontiera stanno tutto il giorno ad inventare cose strane, ma i loro capolavori li creano soltanto nell'arte del denigrare.

1024
Al forte che ci calpesta nelle corride di questa vita uno sguardo ed un sorriso d'arrivederci all'uscita.

1025
Per chi ruba, uccide e stupra la pena di morte sia bandita...ma sia ripristinata la tortura a vita!

1026
Non vi curate dell'apparenza ma imparate a materializzare la sostanza, che allo stato solido è puro spirito.

1027
Un tempo gli artisti non avevano un soldo ma trasudavano nobiltà d'animo, ora sono ricchi ma in quanto a nobiltà neppure gli spiccioli.

1028
Ogni volta che una donna rinuncia alla sua grazia commette un femminicidio.

1029
Abbiamo tutta la vita per conseguire un unico scopo, dissotterrare la nostra anima perché torni a vedere la luce.

1030
Di fronte all'artista problematico insinuare la provocazione per fare in modo che esca allo scoperto e si possa fare una diagnosi.

1031
Quando si scopre che il prossimo è stato creato per creare problemi più che per risolverli s'incomincia a diventare creativi.

1032
Uno stridore sinistro avverte nel suo cuore chi prova gioia nel pensare male.

1033
Un amore può sfidare il tempo solo in chi ha coscienza che non è stato fatto per durare in eterno.

1034
Chiunque  abbia messo una porta fra il pensiero e la parola certo non l'ha messa perché stia sempre aperta.

1035
Sradicare ciò che è eterno per piantare il destinato ad appassire è quanto di più stupido si possa concepire.

1036
C'è chi usa le parole come pietre su cui fondare certezze e nessuno se ne accorge, chi come farfalle e tutti corrono ad acchiapparle.

1037
Il mito della libertà è la più subdola delle schiavitù.

1038
Martin Luter King cullava sogni siderali, gli avventurieri d'attraversare terre e mari, i poeti di finire sopra gli scaffali.

1039
Mettere l'uomo al centro dell'universo è il peggior crimine contro l'umanità.

1040
Che Dio conceda a tutti, non quello che vogliono, ma quello che spesso viene loro a mancare...cervello e cuore.

1041
La poesia è il campo in cui la letteratura subisce dai suoi innamorati gli stupri più brutali.

1042
La morte non è crudele quando uccide, ma quando ignora chi vuole morire.

1043
La bellezza ed il talento sono i doni che Satana elargisce a piene mani per catturare le anime dei nani.

1044
Azzeccare le domande spesso dispensa dal trovare le risposte.

1045
Il debole è vinto dal forte, il forte dal furbo, il furbo dal saggio, il saggio dal santo, il santo dal debole.

1046
Chi ha tutto è torturato incessantemente dal dubbio di non avere niente.

1047
Per evitare che i giovani abbiano troppa pressione si è spostata a settant'anni l'età della ragione e per assumersi una responsabilità, se ne parli nell'aldilà.

1048
Si pensava che la decrescita felice dell'intelletto generasse pensieri elementari, non sorrisi demenziali.

1049
WhatsApp ha messo il mondo in comunione e dato ai rapporti familiari l'estrema unzione.

1050
Trovare Dio non è poi così difficile, ma metterlo a fuoco per accertarsi che non sia un falso è quasi impossibile.

1051
Molti si credono liberi perché dicono quello che pensano e non sanno di pensare ciò che agli altri piace sentire.

1052
Quando mettiamo il nostro mondo sopra a tutti i mondi diventiamo estranei alle sue strade ed ostili ai suoi abitanti.

1053
Non c'è sguardo impenetrabile che non lasci trapelare una fuga di notizie dal cuore.

1054
Quando si gioca una partita si rispettano tutte le regole senza fatica, ma non si sopporta un comandamento quando si affronta la vita.

1055
E' giusto fare la cosa giusta solo se si ha la forza di sopportarne le conseguenze.

1056
Dio ci ha creati a sua immagine e somiglianza, ma a volte pretende come fossimo fatti della sua stessa sostanza.

1057
Quando si possiede qualcosa in due occorre fare del rispetto una religione per trovare la fede per credere che nessuno dei due sia il padrone.

1058
Chi è schiavo dell'amore perde la libertà di amare.

1059
Il profumo della libertà penetra le fitte maglie di ogni dorata schiavitù del cuore e fa sentire il suo cattivo odore.

1060
Sacrificare la propria vita per uccidere degli innocenti lascia perplessi più che sgomenti.

1061
Il mondo continuerà a girare finché ci sarà gente capace di lanciare il più agrodolce salvagente..."ti perdono tutto perché non capisci niente".

1062
Una delle tragedie dell'umanità è aver permesso ai pagliacci di esibirsi fuori dai circhi.

1063
La gioventù, per chi riesce a non offuscarla, è la più luminosa delle virtù.

1064
Un tempo i vandali sfasciavano tutto, ora aggiustano tutte le cose secondo il proprio gusto.

1065
L'uomo spesso in spiaggia si trova davanti ad un bivio: passare a destra della donna stesa al sole per contemplarne il volto, o a sinistra per restare sconvolto.

1066
L'amore mai potrà innamorarsi della seduzione.

1067
Ogni regina per ogni riflesso della sua bellezza meriterebbe una corona.

1068
A volte si ha l'impressione che i rappers non abbiano capito d'aver a disposizione più d'un minuto per esternare il loro disagio.

1069
Quando la nostra costanza ha finito di scavare la roccia pur essendo la stessa acqua non è più la stessa goccia.

1070
Ci sono poesie bellissime che più conosci l'autore più perdono di valore.

1071
Dopo estenuanti trattative si è giunti ad un accordo epocale, mai più i Tiromancino musicheranno un loro testo durante un funerale.

1072
Quando nessuno chiede più il tuo aiuto, hai conquistato la libertà, ma hai perduto.

1073
Chi si ostina a scrivere poesie d'amore con l'andare degli anni abbia il pudore di dedicarle al Creatore.

1074
Alla giornata mondiale del bacio, ultima fra le iniziative di stupidizzazione, assocerei quella dell'ipotenusa per stimolare la riflessione.

1075
La guerra non verrà sconfitta dalla pace, ma sarà costretta alla resa da gente indegna di combattere per un ideale.

1076
Pare sia Nek il cantante che i coinquilini vorrebbero sempre in tournée.

1077
Chi è stato rifiutato sente l'esigenza di non essere accettato.

1078
Un musicista rap ha infiammato i cuori dei fans e svegliato tutta la vallata per aver suonato una nota sbagliata.

1079
La notte si riesce a dire quello che di giorno non si osa neppure pensare e fare di tutto perché accada.

1080
La famiglia ben riuscita non è quella felice, ma quella in cui le gerarchie vengono rispettate.

1081
Quando s'incomincia a preferire il caffè amaro la connessione con la realtà è perfettamente riuscita e la rassegnazione, ventiquattr'ore su ventiquattro operativa.

1082
In questo mondo ci si stupisce per i miracoli più appariscenti, ma non si vede il miracolo dell'acqua che tutti i giorni esce dai rubinetti.

1083
Se in Cina è stata imposta la politica del figlio unico per limitare l'incremento demografico, in Italia per la qualità...uno ogni condominio.

1084
Un uomo con le palle ci rimane male quando vede che non riesce a governare a piacimento il proprio pene.

1085
L'islam è l'unica religione in cui il paradiso viene offerto agli uomini attraverso una tentazione carnale.

1086
Quando vediamo qualcuno comportarsi da cretino ricordiamoci che anche noi lo siamo stati e lo saremmo ancora se non ci avessero avvisati.

1087
La paura della solitudine è la madre di tutte le paure e ci spaventa fino al giorno in cui scopriamo che Dio non è un fantasma.

1088
Le persone ci abbandonano quando cambiano e noi le abbandoniamo quando restano tali e quali.

1089
Per chi è giunto alla maturità della fede la vita diventa un lavoro e l'amore lo straordinario più faticoso.

1090
Delle persone che non si fermano agli stop ammiro il coraggio che hanno nel pensare che sia tu a doverti scusare.

1091
Cani e gatti godetevi il vostro momento di gloria perché chissà quando tornerete di moda!

1092
Il braccio di ferro contro la speranza non si vince con la forza, ma con la pazienza.

1093
Nella vita ci ritagliamo tanti momenti di gloria senza mai aver vinto una gara.

1094
Il "day after" si prende coscienza che il matrimonio è una catastrofe senza precedenti, si dimezzano gli spazi e raddoppiano i parenti!

1095
Le donne di certi uomini osceni dopo ogni rapporto intimo dovrebbero sentire l'esigenza di bonificare le proprie cavità.

1096
Chi lavora a contatto con la gente e ne palpa lo squallore del proprio decoro non è sbagliato pensare che faccia un doppio pesantissimo lavoro.

1097
Dopo aver insegnato al bambino a parlare si dovrebbe fargli capire che tacere è una virtù.

1098
Per evitare il dolore non è necessario il divieto di transito all'ingresso del cuore, basta quello di sosta.

1099
Un atto di carità spiega divinamente tutta la verità.

1100
Quando un uomo insegue una donna viaggia all'estremo limite delle proprie possibilità, quando scappa si scopre capace di raddoppiare la velocità.

1101
Una maledizione grava su questa vita, ogni volta che afferri qualcosa di bello ti si impiastriccia fra le dita.

1102
Possiamo perdonare tutto a tutti, ma che giova se chi viene perdonato non ha coscienza d'essere stato graziato.

1103
Non appena uno si è sposato s'incomincia a parlarne all'imperfetto e pensarlo al trapassato.

1104
I procuratori vanno espulsi dal mondo del calcio perché mettono in fuorigioco tutto quel che c'è di buono.

1105
I veri santi non presentano a Dio le loro opere buone, ma i loro fallimenti.

1106
Chi è di bella presenza per non nuocere gravemente alla causa si astenga dal predicare la non violenza.

1107
Gli uomini vincono usando la forza, Dio lasciando che ognuno sperimenti la propria debolezza.

1108
Quando ci si è sporcati fino alla vita conviene tuffarsi nel fango e nuotare per guadagnare l'uscita.

1109
Ci sono giorni in cui il pensiero della morte sembra essere l'unico rifugio capace di proteggerci dal male.

1110
In questo mondo chi si annoia ha più diritto a svagarsi...di chi fatica a riposarsi.

1111
Tutto quello che concorre a giustificare ciò che amiamo lo prendiamo per sacro, il resto lo guardiamo di traverso.

1112
La felicità è il viaggio del desiderio da quando nasce a quando ci rapisce, non appena ci restituisce la libertà ci mette sulla strada dell'infelicità.

1113
Quando l'ateo parla di Dio per essere fedele a come andrà a finire assume un atteggiamento lapidario.

1114
Lo sguardo severo di Dio intimorisce il nostro animo, quello delle mogli scatena attacchi di panico.

1115
Condividendo spazio e tempo si diventa solidali, sentimenti ed emozioni ci fanno entrare in simbiosi, Gesù Cristo...un tutt'uno con l'altro.

1116
Ogni cosa che l'uomo fa, la fa per stare meglio, eppure il mondo va sempre peggio.

1117
Si può vivere in un letto di dolore e sentirsi bene ogni volta che si cambia posizione.

1118
Si può avere un sano terrore della persona più mite del mondo a causa del vuoto che ha dentro.

1119
Se l'uomo è il cancro del pianeta urge una chemioterapia che uccida tutte le metastasi.

1120
Se nel cammino della tua vita ti ritrovi ad andare in discesa è bene che inverti la marcia per non sbagliare la strada.

1121
L'intelligenza non sempre è un dono che si riceve, a volte è un frutto che si coltiva.

1122
Sappiamo che dobbiamo morire...non sappiamo dove, come e quando ma è severamente vietato ignorare il perché.

1123
Ci sono madri che uccidono i figli non appena nati e fino al giorno della sepoltura ne torturano i cadaveri.

1124
Quando un cretino esaspera la gente fino al punto che nessuno gli chiede più niente si chiama fuori dal genere umano.

1125
Coloro che vanno ad interrogare gli altri senza prima consultare sé stessi vivono come se non esistessero.

1126
Quando muoiono i santi felicità e disperazione mai sono tanto dissonanti.

1127
Pensare è l'attività più odiata da chi sta tutto il giorno a lamentarsi per non aver nulla da fare.

1128
Se uno non è andato al funerale del padre, né al matrimonio del figlio facile che non vada in tribunale il giorno del giudizio.

1129
Non appena lo sguardo aggancia la meta viene tracciato il cammino per arrivare laddove è già approdato il cuore.

1130
Non saprai cos'è l'angoscia fino a quando non ti troverai a bussare disperatamente ad una porta col terrore che venga aperta.

1131
Se ami la musica ma non conosci le note fatti strumento di chi sa toccare le corde del cuore.

1132
Chi non ha una vita interiore muore senza essere mai essere venuto alla luce.

1133
Non appena ci accorgiamo di non essere più in grado di dare luce è bene smettere di fare ombra.

1134
Si comincia col collezionare monete, poi si passa ai francobolli e se si entra nei neocatecumenali si finisce per collezionare figli.

1135
Tutti hanno un punto debole, alcuni popolato da una miriade di debolissimi puntini.

1136
Non è tanto difficile accendere nei cuori la speranza quanto fare in modo che non si spenga.

1137
Nel mondo dello spirito il razzismo è fomentato dalle più alte sfere per discriminare le anime nere.

1138
In questa vita non c'è pena da scontare più severa del vivere reclusi nella propria cella interiore in compagnia della propria cattiveria.

1139
La verità è una, molti sono i maestri e tutti tranne Uno l'hanno fatta a pezzi.

1140
Ogni persona onesta per amarsi...almeno dieci minuti al giorno deve dimenticarsi.

1141
La grande fatica dell'uomo non è lavorare, ma smaltire tutta l'immondizia che il prossimo gli scarica nel cuore.

1142
Ci sono persone talmente timide che soffrono d'ansia da prestazione per il solo fatto di dover indicare col dito una direzione.

1143
Ci sono persone talmente piccole che se non smettono di odiare chi si è dovuto fare grande per sopperire alle loro mancanze rischiano di scomparire.

1144
Il deserto non conosce la desolazione dei buffet dopo il passaggio dei turisti italiani in bassa stagione.

1145
Se metti Gesù sopra ogni altro vedi, se non lo fai prima ti abbagli e poi ti accechi.

1146
Un'oasi può mutarsi in deserto e il deserto in prigione se resti solo con la donna dei tuoi sogni per più di ventiquattr'ore.

1147
La memoria è l'inferno dei ricordi, quelli brutti tutti vivi, quelli belli tutti morti.

1148
Nel cinquantesimo di matrimonio le mogli festeggiano perché dura da tanto, i mariti perché manca poco.

1149
Gli scienziati studiano una vita per sapere meno di un'analfabeta che ha un briciolo di fede.

1150
Quando si è d'ostacolo si preferisce essere abbattuti piuttosto che evitati per avere conferma d'essere esistiti.

1151
Si potrebbe vivere serenamente la propria infelicità se solo si ignorasse d'essere il virus che aggredisce ogni felicità che lambisce.

1152
L'allegria vive nel terrore che venga scoperta la gioia del cuore.

1153
Fabio Fazio per la capacità di compiacere uomini e donne, buoni e cattivi, belli e brutti è diventato il modello da imitare per i trans e le puttane.

1154
Se uno non riesce ad imparare dai propri errori e neppure da quelli degli altri allora vuole dire che ha l'attitudine a insegnare.

1155
Fino a ieri per un nonnulla si ricorreva al miglior primario, a breve per un tumore sarà un lusso potersi permettere un apprendista veterinario.

1156
Un giorno molti poeti s'accorgeranno d'aver compiuto il loro cammino letterario su una sedia a rotelle spinti dai grandi poeti del passato.

1157
Ogni volta che nel nostro cuore uccidiamo chi ci fa soffrire scopriamo che ha il potere di risuscitare.

1158
S'incomincia a tacere quando si comprende che non si può mai dire nulla di convincente.

1159
Chi sente d'aver molto da dire non sarebbe male se si trovasse qualcosa da fare.

1160
L'uomo oggi si muove con grande disinvoltura nei labirinti del progresso, ma è spaesato dentro sé stesso.

1161
Per uscire vivi dal proprio interiore disastro serve un'impennata d'ottimismo che può causare l'infarto.

1162
Certi peccati forse non ci aiuteranno a conseguire la vita eterna, però ci danno una grossa mano per portare a termine questa.

1163
Ci sono traumi che si possono curare ed altri che per guarirli bisogna farsi risuscitare.

1164
Un giorno ai maiali sarà consentito rivelare tutto ciò che Frank de Boer nelle interviste cercava di grugnire.

1165
Gli uomini non sanno di essere scontenti perché hanno visto poche albe e molti tramonti.

1166
Alle soglie degli ottant'anni è bene smettere di voltarsi indietro e chiudere gli occhi per non guardare avanti.

1167
Mettere ordine al caos capitale comporta un subbuglio talmente infernale che è cosa santa lasciare tutto tale e quale.

1168
E' più facile che un eunuco acquisisca la voce da tenore piuttosto che un poeta maledetto contemporaneo a scuotere dal torpore.

1169
Oggi molti giovani si ritrovano come le stars a bere del whisky in fatiscenti Roxi bar dopo una giornata esagerata di comodità.

1170
Rivendicare i propri diritti non rende cattivi quanto rivendicare i propri capricci.

1171
La scrittura ci permette di essere guardati dagli altri in differita e questa è una fortuna per chi dal vivo è una frana.

1172
Non lamentiamoci se qualche signora si dilunga nel  parlare perché un destino beffardo potrebbe suggerirle di mettersi a cantare.

1173
Il vestito è una truffa, quasi sempre nasconde una fregatura.

1174
Produce una microfrattura nel cuore scoprire che il tempo usura tutto ciò che credevamo eterno.

1175
Ogni isola sperduta nell'oceano dello spirito deve sentirsi parte di un arcipelago.

1176
Ogni immagine raccolta dagli occhi subisce nella mente opportuni ritocchi per acquisire il potere d'ingannare il cuore.

1177
Per sintonizzarsi con il futuro, non basta spegnere la radio, bisogna sbatterla contro il muro.

1178
Farsi coraggio è un'impresa non da poco, attingere energia con la forza del pensiero da un recipiente vuoto.

1179
C'è un'onestà che non ha prezzo, quella di chi guarda negli occhi i propri nemici e non nasconde il disprezzo.

1180
Ferire con eleganza è peculiarità dell'anima sciatta.

1181
Se la povertà materiale spesso è una disgrazia, quella interiore è sempre una colpa.

1182
Se quando camminiamo per la strada avessimo coscienza di andare incontro alla morte avremmo un sorriso per tutti.

1183
L'unione fa la forza, ma non è figlia della luce se spaventa e seduce.

1184
I "mi piace" si mutano in sorrisi, strette di mano, pacche sulla spalla, abbracci quando ci accorgiamo che il calore del cuore è tutt'altro che virtuale.

1185
Stabilire la propria residenza sull'orlo del precipizio ha i suoi vantaggi, nessuno osa più contraddirti.

1186
Le mosche si affollano ovunque c'è lo sterco, se ti prendono di mira non è un buon segno.

1187
Solo chi sa quanto sia spietato il cuoco lascia che il nemico si cuocia nel suo brodo.

1188
Ogni mattina dovremmo riscoprire la meraviglia per tornare bambini ed affrontare ogni dramma forti della loro incoscienza.

1189
Quando uno si offende e non chiede spiegazioni ha paura di scoprire che siano buone le tue ragioni.

1190
Per vedere un manichino non occorre andare ad una sfilata d'alta moda, basta guardare un uomo irrigidito nel suo credo.

1191
Chi ha ucciso un feto torna sulla via della salvezza non appena prende coscienza che per lui meglio sarebbe stato non essere mai nato.

1192
Certe canzoni tendono repentine imboscate al cuore e in un attimo sciolgono tutte le lacrime che non era riuscito a piangere.

1193
Non sempre l'handicap genera l'handicappato, nel mondo degli smartphone è l'esatto contrario.

1194
Se scendi a compromessi ottieni cospicui guadagni, ma finisci in cima alla lista di ciò che rimetti.

1195
La disperazione della notte genera picchi di luce talmente alti da spalancare panorami mozzafiato su verità abbaglianti.

1196
Se i nostri peccati non accendono quel fuoco che rivela un muro abbiamo peccato invano.

1197
In un mondo senza giustizia all'amore mancano le strade per camminare, le mani per donare e l'aria per respirare.

1198
Basta spegnere la musica e alzare le luci per far perdere alla seduzione la sua virulenza.

1199
Camminando verso il destino eterno si rende giusto ogni passo ed ogni istante perfetto.

1200
La guerra santa è un conflitto dove si combatte il nemico, non per ucciderlo, ma per farselo amico.

1201
Si può provare una profonda vergogna senza conoscerne il motivo, ma sapendo che è fondato.

1202
Le persone interiormente disordinate sono costrette a darsi un'inquadratura alla buona perché si veda soltanto il loro lato migliore, quello infantile.

1203
Quando d'una cenerentola si vuol fare una regina nella migliore delle ipotesi si ottiene la femmina del brutto anatroccolo, nella peggiore il maschio del ranocchio.

1204
In Meteologia il più grande errore che si possa fare è pensare che ogni volta che c'è il sole Dio sorrida.

1205
Chi scrive per la bellezza lo faccia come se un giorno dovesse vincere il premio Nobel, chi per la verità come se della Bibbia fosse l'autore.

1206
Oggi per un uomo non è tanto difficile trovare l'anima gemella, quanto farle notare che non è col suo cane a doversi gemellare.

1207
In certi momenti per credere che Dio ci sia, più che fede, serve fantasia.

1208
L'uomo è così bravo a costruirsi il suo inferno da non lasciare al diavolo neppure la soddisfazione di apportare qualche piccolo peggioramento.

1209
Se un cristiano non è una nota stonata, uno strumento scordato, un suonatore fallito nella sinfonia di questa vita...non è dentro lo spartito.

1210
Una cosa che sconcerta in questo mondo è che il nulla riesca a manifestarsi con tanto chiasso.

1211
Quando un poeta scopre che ci sono più poeti che granelli di sabbia scende dal trono della sua onnipotenza e va a meditare sulla spiaggia.

1212
Uno sguardo dice il milione di parole che servono a spiegare l'inspiegabile in un attimo.

1213
Mai si viene fraintesi come quando si rimprovera! Ciò che viene detto per non far allontanare viene usato per allontanarsi.

1214
Vani sono i terremoti se dopo aver fatto tremare le nostre case non gettano le fondamenta della nostra fede.

1215
Quanti si ostinano a cercare senza sapere d'essere l'agognato approdo dei cercatori d'oro.

1216
Le poesie sui terremoti per la capacità di recare danno vengono percepite come scosse di assestamento.

1217
Fino a quando riuscirai a confonderti in mezzo agli altri non avrai la necessità di nasconderti alle loro cecità.

1218
C'è chi sogna la luna, chi avventurosi viaggi e chi alle due di notte di addormentarsi.

1219
Un tempo gli occhi limpidi si usavano per manifestare la propria onestà, oggi per nascondere l'ambiguità.

1220
Siamo precipitati nell'assurdo! Per provare piacere si infligge dolore, per trovare la luce si consulta la notte, per godere la vita si sfida la morte.

1221
Prima d'arrivare all'omicidio passionale si devono sventare una decina di tentativi di suicidio.

1222
Chi è stanco di vivere si rallegri per non aver varcato quella soglia del soffrire che rende stanchi di morire.

1223
Dagli appuntamenti nei luoghi comuni torniamo sempre più radicati nelle nostre convinzioni.

1224
Chi non ci ha amati ci ricompensa rendendoci lieve il dolore della sua partenza.

1225
A chi non ha i mezzi per vivere Dio dona la fede per sopravvivere affinché mai muoia di fame d'amore.

1226
Chi lotta per realizzare i propri sogni un giorno arriverà a disprezzare chi gli ha impedito di lottare per il pane

1227
Si può amare talmente perdutamente da smarrire la strada che conduce all'amata.

1228
Se mentre denunciamo il dolore che abbiamo sofferto ci venisse comunicato quello che abbiamo inferto cominceremmo allegramente a fischiettare.

1229
Lode e gloria alle mogli che sanno farsi mamme dei propri mariti e non sono gelose di vederli scorazzare felici.

1230
Quando si calpesta un principio si finisce in un vicolo cieco, quando un precetto evangelico in un pozzo senza fondo.

1231
La rassegnazione è l'unica chiave che apre la porta di ogni prigione.

1232
L'arte non è che una pallida rappresentazione della realtà eppure ogni sua copia abbaglia più dell'istante di vita che l'ha generata.

1233
Passati i cinquanta alle signore dovrebbe essere concessa l'opzione di rivelare l'età attraverso un'equazione.

1234
Per sollevare il mondo non occorre tanta forza quanta per sopportare d'esserne un peso.

1235
Ogni carezza che non sia seguita da un abbraccio produce una ferita.

1236
Quando un cristiano muore dovrebbe aver maturato una tale coscienza della propria colpa da sentirsi giustiziato.

1237
Si può partire col piede sbagliato, fare più d'un passo falso e ritornare sul retto cammino dando un robusto calcio al passato.

1238
Non quel che vedo cogli occhi mi si scolpisce nella mente, ma quel che intravedo col cuore.

1239
Chi è stato rifiutato se ne comprende le ragioni e si mostra solidale può considerarsi reintegrato.

1240
Ci sono giorni in cui si vorrebbe scatenare la tempesta, ma per non turbare il quieto morire si rinuncia persino ad esser brezza.

1241
Chi tiene il piede in due staffe pone il cuore fra l'incudine e il martello.

1242
Se non si taglia il cordone ombelicale per definire la propria identità a nulla giova tagliarlo per conquistare la libertà.

1243
Quando in un cuore inaridisce l'albero della vita, per quanto scoppi di salute, appassisce ogni amore.

1244
La pace si può ottenere in due maniera: rispondendo a tutte le istanze che solleva l'amore o attraverso una colata di cemento nel cuore.

1245
C'è chi ambisce a conquistare il cuore di una donna per ottenere il paradiso e chi s'accontenta dei suoi fianchi per toccare il cielo con un dito.

1246
Ogni volta che la menzogna si scontra con la verità nell'anima si produce un terremoto che troppe volte il cuore si guarda dal registrare.

1247
Chi lascia un'impronta o produce un frastuono non rapisce il cuore come chi spande un profumo.

1248
Quando in un volto intravedi la perfezione si produce un incendio che purifica l'aria perché appaia il suo incanto.

1249
Quanti sinonimi di cose belle e buone ci offrono i vocabolari, eppure siamo riusciti ad esaltarne solo i contrari.

1250
Per riconciliarci dobbiamo essere disposti a passare sopra a tutto a condizione che gli altri siano almeno disposti a passarci sotto.

1251
C'è un solo autentico Natale, quello di coloro che soffrono, per tutti gli altri è Carnevale.

1252
Quando hai fatto di tutto per non essere dimenticato ti accorgi che è una magra consolazione appartenere al passato.

1253
Quando ci s'innamora dell'immagine dell'altro si è estranei fino al giorno in cui ci s'incontra per separarsi.

1254
Molti cominceranno a camminare quando saranno spianate le montagne e colmati gli abissi, ma sarà troppo tardi!

1255
Molti fantasmi attraverso i selfie promuovono granitiche illusioni seducendo spettri.

1256
Le cose che ci piacciono non sono medicine per curare i nostri mali, ma anestetici per alleviarne i dolori.

1257
Chi gode dei piaceri di questo mondo cade in un letargo più vicino alla morte che al sonno.

1258
Le tenebre sono talmente fitte dentro i cuori che non di rado chi ha rubato ringrazia Dio per tutto quello che gli ha dato.

1259
Il crimine più orrendo che si possa concepire con la penna è scrivere poesie sul Natale e sulla mamma.

1260
Chi ostenta la propria forza è meno spaccone ed ha più pudore di coloro che ostentano l'amore.

1261
Quando s'incontra qualcuno capace di catturare il nostro cuore è bene assumere una condotta spericolata per mandarlo fuori strada.

1262
Chi è pieno di problemi si consoli, c'è chi sta peggio! Chi ne ha uno solo, lo ha irrisolvibile quando è sé stesso.

1263
La giustizia trionferà solo quando l'ingiustizia sarà uguale per tutti.

1264
L'amore può annientarci fino al punto di toglierci la voglia di rincorrerlo e la forza per respingerlo.

1265
Molte persone emanano luce, quelle dai volti splendenti sollazzano la pelle, quelle dagli sguardi oscuri riscaldano il cuore.

1266
Per restituire dignità ai nostri sogni dobbiamo spezzare loro le gambe perché possano spuntare le ali.

1267
Chi possiede la carità sa riempire le parole vuote del prossimo di un contenuto dignitoso.

1268
Gli auguri più sono sentiti più creano attese che puntualmente andranno deluse.

1269
Si possono aiutare tutte le persone che siano più collaborative dei cadaveri in attesa di risurrezione.

1270
Per trasformare una famiglia nel tendone di un circo bastano due persone, un pagliaccio e la sua funambola o una domatrice ed il suo leone.

1271
Si ricorre al look per attirare l'attenzione quando si è incapaci di farlo per qualche solida ragione.

1272
Quando approdi in un paradiso con una donna o nei suoi dintorni ti ritrovi nell'eternità a contare i giorni.

1273
Chi vive sulla cresta dell'onda prenda coscienza che prima o poi verrà sbattuto sulla battigia.

1274
Chi è ricco di denaro, di saggezza e di bontà può dare molto...chi è ricco di verità può fare quasi tutto.

1275
Potremmo fare a meno della gente se fosse possibile importare emozioni senza dover pagare il tributo del dolore.

1276
Chi vuole migliorare smetta di addobbarsi per farsi potare.

1277
Le cose riempiono i cuori delle persone che più del peso amano il volume.

1278
A giudicare dal tempo che ci fanno perdere e le forze che ci fanno sprecare si direbbe che i sogni siano stati messi sul nostro cammino per depistare.

1279
La vita non sarebbe tanto grama e l'amore tanto complesso se ognuno si considerasse dono a sé stesso.

1280
Chi vuole irradiare tutti i colori dell'arcobaleno può farlo solo a scapito del bianco e del nero.

1281
Un poeta che abbia successo nell'universo femminile non ha motivo di gloriarsi, in quello maschile ha di che preoccuparsi.

1282
Ogni volta che scopriamo quanto sia inafferrabile la gioia ci ammaliamo di tristezza e la vita ci costringe a guarire controvoglia.

1283
L'ecumenismo è un atto vandalico che mira a sfigurare il volto di Dio.

1284
Chi sbarra la porta, chi chiude la tenda, chi abbassa lo sguardo non vive recluso come chi si cela dietro un sorriso.

1285
Ogni volta che avviene una catastrofe nel volto del politico traspare la costernazione per il numero di contribuenti che sono venuti a mancare.

1286
Quando ti sei affacciato alla finestra per gridare, sei sceso in strada per lottare e chiuso in una stanza per pregare hai fatto tutto quello che eri chiamato a fare.

1287
Nell'istante in cui smetti di rincorrere qualcosa smetti d'esserne inseguito e puoi tirare un sospiro di sollievo.

1288
La giustizia di Dio ha tempi biblici, ma è la sola a garantire l'imparzialità del verdetto ed assicurare la certezza della pena.

1289
A che giova arrivare con la coscienza viva all'appuntamento con la morte se poi le consenti di addormentarsi.

1290
Prima di addormentare la coscienza onde evitare spiacevoli risvegli è bene blindare le persiane, insonorizzare la stanza e disinnescare la sveglia.

1291
Il pensiero della morte è come il sassolino nella scarpa, ci tormenta fino a quando siamo in grado di percepirlo.

1292
La democrazia collassa ogni volta che nega il diritto di regnare ad un dittatore eletto dalla sovranità popolare.

1293
Quando la vita ci percuote si levi alto il nostro grido di dolore perché coloro il cui grido abbiamo ignorato abbiano soddisfazione.

1294
Nella fede i percorsi comunitari assumono la loro valenza solo se sono la somma di tutti i percorsi personali.

1295
Nessuno dovrebbe mai capire che il passato è morto e mentre il presente muore il futuro incomincia a morire.

1296
Un'artista capace di cogliere il riflesso di ogni bellezza sa di poter creare solo copiando in maniera originale.

1297
Essere vuoti espropria di ogni carisma, non avere nulla da riempire rende un fantasma.

1298
Godere dei sapori della vita, inebriarsi dei suoi profumi ed abbagliarsi dei suoi colori impedisce di scoprirne i segreti.

1299
Chi spende una fortuna per i divertimenti e neppure uno spicciolo per gl'indigenti è meglio che non provi a far quadrare i conti.

1300
Ogni giorno il destino può farci incontrare l'amore, tranne a san Valentino in cui spranghiamo il cuore per non sentire gli innamorati gioire.

1301
Una donna arbitro giovane e carina in un campo di rugby genera le stesse pulsioni che genera cappuccetto rosso in mezzo a una mandria di tori.

1302
Chi ama viaggiare si compra l'auto, la moto, la barca e persino l'aereo personale...ma per scaramanzia la bara se la fa regalare.

1303
Quando un saggio s'imbatte in un coglione addio saggezza e non sa se provare disprezzo o compassione.

1304
Le ragioni che disegnano le parole non sono convincenti come le geometrie che tracciano gli sguardi e le trincee che scavano i silenzi.

1305
Nessun nazione e nessuna popolo sono mai stati tanto lontani quanto la gloriosa Italia dai miserabili italiani.

1306
Alla fine della vita non ti verrà chiesto quanto hai guadagnato, ma quanto ti sei speso.

1307
Per quanto ignorante sia, chi riesce a far funzionare il cervello e connetterlo col cuore, è come se comprasse l'enciclopedia.

1308
Ogni volta che una donna s'accorge d'aver abbattuto le tue difese si fa una crociera a tue spese.

1309
Certi colpi di fioretto provocano mutilazioni da machete.

1310
Non muoverti quando piove tristezza perché non è possibile che una perturbazione metta le radici sopra la tua testa.

1311
Per fare un voltafaccia senza doversi giustificare si può ricorrere al disturbo bipolare.

1312
La nostra sensibilità è un virus che va a debilitare le nostre difese contro la barbarie.

1313
La donna è costretta a mettersi in vetrina per essere scelta, ma se prende coscienza di quanto vale, si libera dall'incombenza di contrattare.

1314
Due o tre Waterloo nella vita possono anche capitare, ma non credevo fosse possibile andarci ad abitare.

1315
Agli italiani bisogna chiedere sempre il massimo, non perché si pretenda l'optimum, ma per farli schiodare di una tacca dal minimo.

1316
Quando avrai soddisfatto tutti i desideri scoprirai che le più gravi malformazioni sono i pensieri.

1317
Il mondo si va popolando di affascinanti criminologhe che sfidano i maniaci per timore di dover rinunciare a fare le prede.

1318
Chi cerca i riflettori non brilla di luce propria.

1319
Se un sogno ti rapisce per più di un'ora è una trappola per rapinare la tua casa.

1320
Ci sono persone che per la loro capacità di non contraddire alcuno piacciono a tutti, ma non sono stimate da nessuno.

1321
Autonominarsi professori nella scuola della vita non sarebbe un male, se non si pretendesse d'insegnare tutte le materie.

1322
Quando a gran voce si cavalca il sentimento popolare si dovrebbe essere attenti a percepire tutto quello che tace.

1323
Chi dà la vita per amore non conosce il martirio di chi per la stessa causa è costretto a conservarla.

1324
A giudicare dalla frequenza con cui si emettono sentenze c'è da pensare che condannare sia un grandissimo piacere.

1325
Il più grande dono che ci possono fare gli altri non sono i beni, il tempo, l'affetto...ma fare in modo che abbiamo stima di loro.

1326
Oggi molti cristiani provano più piacere nel condividere un piatto di lenticchie che la propria fede.

1327
Non c'è vicolo cieco che non lasci penetrare un raggio di luce inviato ad implorarci di tornare indietro.

1328
A chi immagina come dovrebbe essere ma vede quel che s'accontenta d'essere è lecito chiudere gli occhi per legittima difesa.

1329
Le mamme quando cucinano credono che il sapore sia il mezzo più efficace per comunicare l'amore.

1330
Ogni volta che viene Pasqua oppure Natale sperare che sia l'ultimo porta male.

1331
Se la moglie sapesse che il marito nell'amante cerca lei quand'era meno imbalsamata forse ne sarebbe lusingata.

1332
I sostenitori della razza pura vedranno andare in frantumi il loro impero quando scopriranno che l'handicap più grave è quello del pensiero.

1333
Capita sempre più spesso di dover troncare di punto in bianco una discussione per evitare che l'aggressore si faccia troppo male.

1334
Che una mamma faccia di tutto per sembrare la sorella di sua figlia ci può anche stare, ma per pudore non pretenda d'essere quella minore.

1335
Dopo aver fatto piangere un sacco di donne non si sa decidere se essere felici di cominciare a farle ridere.

1336
Per il nostro paese i politici diventeranno una risorsa solo quando saranno dichiarati commestibili.

1337
Dubita di chiunque voglia entrare nel tuo cuore senza prima lasciarsi perquisire.

1338
Dopo la scuola ogni italiano dovrebbe fare un master per imparare ad instaurare un rapporto più cordiale con il datore di lavoro e meno in cagnesco con la fatica.

1339
La somma di tutti i buoni motivi per dubitare non farà mai una buona ragione per rinnegare Dio.

1340
Per quanto ci si sforzi di dimostrare che il matrimonio non è la tomba dell'amore non si può negare che lo si faccia con una faccia da funerale.

1341
Ingigantisci il tuo io fino a spodestare Dio ogni volta che credi d'essere tu il bandolo della matassa.

1342
Ci sono donne che smettono di cercare l'amore non appena trovano un padrone.

1343
Se dici ad un vegano che ha un cetriolo al posto del cervello ti guarda come un salame e sorride contento.

1344
Si accumula stanchezza di vivere stando a guardare le vite degli altri passare.

1345
Sentire le mogli sbuffare è una delle dieci piaghe della vita matrimoniale.

1346
Il tempo non è tanto lesto nel deturpare la bellezza quanto l'avidità del nostro sguardo.

1347
Quando il matrimonio si fa tomba dell'amore la moglie funge da inceneritore.

1348
L'amore vincerà il tempo quando lo si potrà confinare entro ben circoscritte fasce orarie.

1349
E' meglio avere i figli in capo al mondo e soffrirne la mancanza piuttosto che in casa in assetto di guerra.

1350
Sarebbe bello poter consegnare alle pareti di casa certe preziose tele senza doverle voltare per scoprire da quale parte vanno appese.

1351
Quando si percepisce d'essere sgraditi, se si ha l'umiltà per comprenderne i motivi, si esce di scena in punta di piedi.

1352
Il desiderio è un ponte che ci conduce alla porta dell'amata e conduce l'amata sulla nostra soglia...dopodiché il ponte crolla.

1353
Quello che diciamo serve ad identificare tutto quello che non siamo, quello che facciamo a celare quel che siamo.

1354
La verità è una pietra grezza che si estrae dalla miniera del cuore e brilla fino a quando non si cade nella tentazione di levigarla.

1355
Quando si diventa talmente onnipotenti da eclissare il tempo ed eludere lo spazio occorre mettersi nelle condizioni di non nuocersi.

1356
Ogni volta che la verità calpesta il nostro orgoglio ci dovremmo sentire sollevati.

1357
Se la libertà scrivesse un libro per narrare le scorribande agognate dai suoi spasimanti dovrebbe intitolarlo..."Le mie prigioni".

1358
E' meglio essere ignoranti e conservare un briciolo di vivacità intellettiva piuttosto che sapienti e perdere la capacità di ragionare.

1359
Nel deserto di questa vita la siccità d'amore può dare un'allucinazione talmente forte da farci vedere un'oasi nel miraggio della morte.

1360
Molte celebrità inneggiano alla vita con la loro arte, ma rendono il culto alla morte con la loro vita.

1361
Mille date si scrivono nel cuore, alcune con la penna altre con la matita, ma solo una resta scolpita.

1362
Le anime timide e silenziose sono forzieri che nascondono tesori.

1363
Se ami le novità sforzati di soffrire perché nulla ci cambia più del dolore.

1364
La bellezza d'un volto assume sembianze angeliche quando è impreziosita dalla cristallina limpidezza dello sguardo e dalla casta offerta del sorriso.

1365
Ogni fibra dell'universo è stata creata per interagire, l'intelletto per interferire.

1366
Quando una donna in virtù della sua tracotanza si autoproclama regina forse è il caso di segnalare a Houston che ha più d'un problema.

1367
Quando un dolore smette di fare male non smette di consumare la nostra esistenza fino a quando non riusciamo a perderne la coscienza.

1368
Ogni volta che il cuore si lascia sedurre dalla serenità tradisce la felicità, sua promessa sposa per l'eternità.

1369
Offriremmo a tutti a piene mani il nostro amore se non lo stimassimo di scarso valore.

1370
A volte si bussa sognando che si apra la porta, altre per avere conferma che la speranza è morta.

1371
E' impossibile correre dietro al nulla senza ricevere una sovrumana spinta.

1372
Correre incontro alla felicità con la propria innamorata non è eccitante come calarsi nella clandestinità con una sconosciuta.

1373
Se la mattina ti svegli contento e apri tutte le finestre la sera ti ritrovi la casa piena di tristezze.

1374
Ogni volta che parla un politico si ha necessità di stendere un velo pietoso, ove fosse possibile, di cemento armato.

1375
Non giudicare...ciò che sembra ostile agli occhi può essere gradito al cuore.

1376
Chi smania d'arricchire non batta lussuose strade, cerchi un mare per scaricare le zavorre.

1377
Quando ti trovi davanti un superbo, fagli l'inchino, per non costringerlo a salire sul trono.

1378
Non c'è melodrammatico attore capace di interpretare i sentimenti degli smartphone quando finiscono in mano alle attempate signore.

1379
Se un'innocente battuta sulle vecchiette anziché un sorriso suscita sdegno diamo l'estrema unzione al senso dell'umorismo.

1380
Non c'è più amara soddisfazione di quando dopo tanto tempo l'onestà d'uno sguardo ti comunica che avevi ragione.

1381
La menzogna zittisce la verità ogni volta che riesce a dimostrare che non c'è più nulla da fare.

1382
Ci sono persone talmente fastidiose che solo in loro assenza si riesce a sopportarne la presenza.

1383
L'intellettuale che con la miseria d'un etto e mezzo di cervello s'avventura ad esplorare il macrocosmo sovente torna indietro decerebrato di qualche chilogrammo.

1384
Chi dal suo cuore bandisce la temperanza patisce fame e sete per mancanza d'abbondanza.

1385
Chi gode di questo mondo si preclude la possibilità di comprendere il senso della vita.

1386
L'orgoglio ha il potere di far confessare la propria stupidità piuttosto che ammettere d'avere torto.

1387
Per vivere nell'agio e pensare di non fare nulla di male, oltre che ciechi e sordi, occorre essere immondi.

1388
Uno dei mestieri più rischiosi è l'insegnante di principi, sovente risulta letale lo sconforto da cui il maestro viene colto.

1389
Quando si prende atto che la propria sinistra trama per ingannare la propria destra si comincia a diffidare persino della propria madre.

1390
Chi è stato bocciato all'esame di maturità si condanna ad ascoltare la vita da dietro una porta socchiusa.

1391
Quando non si ha più un buon motivo per vivere è bene lasciare tutto per trovarne uno valido per sopravvivere.

1392
Ci sono risvegli talmente affranti che per trovare la forza di ripartire si dovrebbe morire almeno un paio d'ore.

1393
L'unico vaccino obbligatorio per i dipendenti dell'apparato statale sia quello di richiamo ogni mattina all'etica professionale.

1394
Se due italiani hanno gli stessi gusti culinari facile che si mettano d'accordo per credere negli stessi ideali.

1395
Alla luce dei fatti le mamme che se ne fregano dei figli risultano di gran lunga migliori di quelle che ne fanno degli idoli.

1396
Gl'intellettuali di sinistra s'impongono di amare belli e brutti per non sentirsi mostri quando odiano i fascisti.

1397
Il Signore sarà con te fino a quando ti limiterai a sperarlo, ma si metterà contro di te non appena lo darai per scontato.

1398
Antifascisti ed anticristi rispetto agli antijuventini producono nel cuore un odio di qualità decisamente inferiore.

1399
Quando vai in finale se prepari anzitempo la festa facile che il destino ti organizzi il funerale.

1400
D'estate le funzioni della televisione vengono tragicamente raddoppiate, guardi la tua ma ascolti quella del vicino che guarda un altro canale.

1401
In una donna il pudore è la più letale arma di seduzione.

1402
La polemica ad oltranza è il sito maggiormente usato dalla gente frustrata per scaricare l'ansia.

1403
Si consente alla psicologia di indagare, alla comarologia di ricamare, ma se la verità si azzarda a rivelare...per rispetto si invoca il silenzio.

1404
Quando ci scontriamo con qualcuno più che la capacità di rimettere le cose a posto dovremmo esercitare il potere di lasciare tutto intatto.

1405
Per conquistare un cuore si può combattere contro tutti i nemici e contro tutte le avversità, ma è bene deporre le armi contro la sua volontà.

1406
Ci sono vicini che con il solo contributo dei rumori che lasciano sentire riescono a dare un'idea estremamente precisa dei fetori che infestano il loro porcile.

1407
Non c'è impresa più disperata del cercare di distogliere il cretino dal dare ogni momento l'aggiornamento di sé stesso.

1408
Quando splende il sole se vedi una nuvola passare non lasciare che rapisca il tuo sguardo ed oscuri il tuo cuore.

1409
La bellezza concede il riflesso più abbagliante della sua corona soltanto a chi sta sul trono dell'inviolabilità.

1410
Ci sono persone talmente infantili da farci balenare il sospetto che le mamme debbano ancora rimanere incinta.

1411
Chi è stato beneficiato di dieci talenti non sa che dovrebbe passare le vacanze alle terme a fare bagni d'umiltà.

1412
Ci sono persone talmente avide di potere da riuscire ad impossessarsi persino dell'anima del demone che le possiede.

1413
Incorona re un bambino ed otterrai un mostro in un baleno.

1414
E' terribile vedere gente abilitata all'intrattenimento ricevere il mandato di salvare il mondo.

1415
Il mondo ha bisogno di eroi per sopravvivere, di miti da sognare e di campioni dello sport capaci di vincere la tentazione più venale.

1416
Fino a quando vivere resta sinonimo di viaggiare si frequenta l'asilo nido alla scuola serale.

1417
Nonostante gli addendi conclamino la fine di un amore spesso per timore che i conti si accingano a tornare non si ha il coraggio di tirare le somme.

1418
Ogni volta che parli riveli gli estranei che ti sei messo davanti.

1419
Nessun benestante può combattere per la causa della giustizia se non possiede un fucile caricato a salve.

1420
Più veliamo la nostra bellezza interiore più abbiamo bisogno di cercarla altrove.

1421
Quando smetti di confrontarti ed incominci a sentenziare la superbia ha finito di affondare le radici nel tuo cuore.

1422
Chi cerca di stupire facendo i salti verbali per attirare l'attenzione dei passanti sappia che il silenzio rende molto interessanti.

1423
Quando qualcosa o qualcuno ci piace è bene verificare se siamo tarati sulle direttive della verità o ci siamo lasciati sedurre dal nostro gusto.

1424
L'aria in questo mondo è diventata irrespirabile da quando le anime cristiane rilasciano un fetore insopportabile.

1425
Se non ami la giustizia più delle persone sarà di infima qualità il tuo amore.

1426
Non sei cristiano se quando vedi una donna con due figli piccoli e il terzo in arrivo non ti viene voglia di prenderla a schiaffi.

1427
Quando una ragazzina adolescente assume gli atteggiamenti che assumono le prostitute porta a compimento la vocazione della madre.

1428
Chi possiede la cultura ha una marcia in più nel cammino della comprensione, ma spesso l'uso che ne fa sfascia il motore di ricerca della verità.

1429
Quando vedi nitidamente la verità, senza bisogno di dover rinunciare a nulla, entri in regime di penitenza.

1430
Per quanto ogni uomo abbia in dotazione due coglioni, quando si va a fare la conta, quelli che camminano risultano più numerosi.

1431
Non solo il calore può fondere gli elementi, anche il rumore. Se un cane abbaia martirizzando il vicinato e il suo padrone non lo sente, ha il cervello fuso.

1432
I condannati a morte vivono giorni d'angoscia in attesa dell'esecuzione, ma quanti di noi sanno d'essere nell'identica situazione.

1433
Meglio essere fantasmi in cerca d'identità che perfette riproduzioni in carne ed ossa di qualche celebrità.

1434
La verità non ha tanto necessità d'essere creduta quanto diffusa.

1435
Non sottrarsi alle cattiverie dei malvagi che infliggono dolore per godere è la sola maniera per alleviare le loro pene.

1436
Chi ha il dolce a portata di mano spesso si lamenta perché gli tocca l'incombenza di portarlo alla bocca.

1437
Perdere tutte le battaglie non intacca la fede nella vittoria di chi ha ricevuto l'annuncio che vincerà la guerra.

1438
Dio scende dal trono solo quando vede avvicinarsi un uomo e si china a rialzarlo non appena chiede perdono.

1439
L'angusta prospettiva da cui guardiamo questa vita ci fa dimenticare che la morte è la porta di quella eterna.

1440
La medicina si è spinta fino al punto di procreare una vita incapace di attestare la propria autenticità.

1441
Da chi è stato rifiutato non si può pretendere altro che porti a termine il mandato.

1442
Avere un cuore rosso non preclude la possibilità di conservare l'anima bianca.

1443
Se i sogni ti si avverano ancor prima che t'addormenti procedi a passo d'uomo e indossa il paradenti.

1444
Innalzi muri per difenderti dal male e non t'accorgi che il tuo cuore è la culla in cui lo lasci partorire.

1445
Ogni volta che fai il padre con l'amore di una madre ti ritrovi un figliol prodigo.

1446
Quando vedrete due innamorati appartarsi per recitare i Salmi sappiate che è prossima la fine dei tempi.

1447
Quando moriranno coloro che abbiamo tradito sapremo d'aver ucciso.

1448
Quando parliamo ai bambini con la voce da bambini non aiutiamo loro a crescere...né noi a maturare.

1449
Seguire la verità con devozione comporta un esodo continuo dal centro dell'attenzione.

1450
Quante famiglie Addams in circolazione, ma nessuno le riconosce perché è scomparso ogni termine di paragone.

1451
Molti genitori quando danno la vita aggiungono con grande generosità tutto quello che occorre per togliere la libertà.

1452
Un tempo i vermi si usavano per pescare, ora per adescare i coglioni che ti fanno vincere la Coppa dei Campioni.

1453
Ci sono donne che stanno tutto il giorno a stuzzicare porci e cani, ma pretendono d'essere amate come se fossero esseri umani.

1454
Quando un anziano viene a mancare svanisce a poco a poco il suo ricordo, ma nelle memorie resta immortale la suoneria del suo cellulare.

1455
Le persone anziane hanno tre opzioni per regolare i toni del loro cellulare: aggressiva, incazzata, su tutte le furie.

1456
Chi varca recalcitrando la soglia della terza età rischia di ricevere un calcio in culo che lo proietta nell'aldilà.

1457
Se ignori per un attimo un superbo, non appena volti le spalle ti sputa addosso il suo disprezzo, pensando di non esser stato visto.

1458
Non ha bisogno di fare richieste chi viene esaudito ancor prima che possa concepirle.

1459
La gentilezza addolcisce il mondo, che non è stato concepito per essere un dessert, ma un salato secondo.

1460
Il sacrificio è un ponte che permette a chi ami di andare oltre.

1461
Quando vedi una signora divorare tre cornetti a colazione in un baleno, per taluni è carenza d'affetto, per talaltri mancanza d'altro.

1462
Siamo tutto il giorno in vacanza da una vita improntata a regime di penitenza.

1463
Pur di godere del piacere di veder soffrire gli altri infliggiamo sofferenze persino a noi stessi.

1464
Quando t'innamori di una donna e la poni su un piedistallo per adorarla t'accorgi di quanto sia difficile farla stare ferma.

1465
Quando è del cuore la fatica, seppure cammini in discesa, arranchi in salita.

1466
Chi è stanco della vita o della gente può fermarsi a riposare, ma chi è stanco di sé stesso anche di notte è costretto a camminare.

1467
Chi cerca di mostrarsi forte non sa quanto renda belli la fragilità.

1468
Nelle calotte craniche c'è un tale frastuono che seppure dici una cosa intelligente viene recepita come un suono.

1469
Quando nella maschera del tuo volto si produce una crepa non cercare di ripararla se non vuoi che si veda.

1470
Le nostre vite sono state invase dal piacere che ha relegato in un angusto sgabuzzino il senso del dovere e reso insopportabile la presenza del dolore.

1471
Quando si colpisce per educare, il dolore che si procura al pari di quello che si riceve, è una benedizione.

1472
Quando finisce un amore le esalazioni dei ricordi impediscono di sentire il profumo della libertà.

1473
Fra i piaceri da condannare, il piacere di cambiare per il gusto di cambiare, risulta il più criminale.

1474
Non c'è purezza del cuore che non affondi le radici nella putrefazione della propria carne.

1475
Una porta spalancata non ci autorizza ad entrare, ma due cosce socchiuse sono un invito a sfondare.

1476
Sarai degno di trovare solo quando avrai consumato l'ultima molecola del contenitore del carburante della tua volontà per cercare.

1477
Se fuggi nel deserto ti porti dietro mezzo mondo, se resti al tuo posto e levi gli occhi al cielo Dio ti farà fiorire il deserto attorno.

1478
I momenti di debolezza ci comunicano la forza per cambiare il nostro destino.

1479
La bellezza delizia gli occhi ed abbaglia il cuore per non far sentire il suo carnale odore.

1480
Chi si cerca, non appena si trova, è costretto a prendere le distanze.

1481
Per sopperire alla mancanza degli zoo gli abitanti di molte città rinunciano all'uso della ragione e si condannano a vivere in cattività.

1482
Siamo diventati talmente perversi da lamentarci, non per le troppe auto, ma per i pochi parcheggi.

1483
Capita di lasciarsi trascinare da persone che hanno scritto sulla fronte..."sono un idiota"...e per quanto sia atroce non si può fare a meno di leggere ad alta voce.

1484
Corteggiare una donna prigioniera dei suoi dogmi è un atto d'amore che può restituirle per un attimo la libertà di amare.

1485
Il pessimista si rallegri al pensiero che tutto nero si può vedere solo il futuro.

1486
Dentro ad ogni donna c'è una prostituta che spesso esercita a sua insaputa.

1487
Certe persone sono paletti atti a segnalare che oltre il limite della loro indecenza non si può andare.

1488
Rincorrere qualcosa è la maniera migliore per coprire una fuga.

1489
Nella beata ignoranza di chi piange a dirotto senza sapere perché c'è la piena coscienza della condizione umana.

1490
Ogni dovere che si fa per amore acquisisce il potere di diventare un piacere.

1491
I politici manifestano la loro natura criminale quando affermano che abolire i loro privilegi è anticostituzionale.

1492
Quando si è maturata la capacità di guardare oltre, all'ultimo raggio di sole si preferisce la notte.

1493
Quando un appassionato di calcio finisce per appassionarsi di calcio mercato, il calcio è alla frutta e lui il suo frullato.

1494
Oggi il riposo non viene tanto inteso come pausa per recuperare le forze dopo la fatica, quanto come forma di prevenzione contro la stanchezza.

1495
Chi viene mutilato della capacità d'amare non ha scampo se si condanna ad avvertirne l'orrore.

1496
La maniera più puerile per dichiarare la propria indipendenza è rimarcare una distanza.

1497
Il politico, fra le specie di esseri viventi, è il solo a cui puoi dare del buffone prima ancora che lo diventi.

1498
Se vuoi che un segreto si diffonda in men che si dica, ogni volta che lo sveli a qualcuno, raccomanda di non raccontarlo a nessuno.

1499
Questa generazione è talmente estranea alla vera vita che finirà condannata a morte per non aver commesso il fatto.

1500
Certi aforismi non vogliono essere altro che preziosi virtuosismi.

1501
Suprema saggezza è negarsi di vedere qualsiasi cosa bella che non si possa avere.

1502
Nulla è più infallibile d'un sogno irrealizzabile per disfarsi dell'incombenza di vivere.

1503
Dobbiamo essere cattivi per difenderci dal male, se abbiamo compassione di tutto ciò che soffre ci si spezza il cuore.

1504
La mia generazione ha fatto da ponte fra quelle in cui comandavano i padri e quelle in cui comanderanno i figli...riportando tutte le ossa rotte.

1505
Chi non uccide la propria moglie spesso non opta per la soluzione definitiva perché spera un giorno gli sia concesso di seppellirla viva.

1506
La violenza di chi ti urla dentro un orecchio non risulta tanto violenta quanto quella di un esponente del PD che ti sussurra quello che pensa.

1507
In agosto i bambini dovrebbero andare in vacanza, tutti gli altri per scongiurare il linciaggio delle loro anime da parte dei demoni...a fare penitenza.

1508
Quando qualcuno ci delude è perché ci eravamo illusi che fosse stato creato, non per la nostra edificazione, ma per il nostro compiacimento.

1509
Alla resa dei conti i giorni più felici risultano quelli in cui cullavamo la speranza di poterlo essere un giorno.

1510
Quando si frana dentro è curioso notare come le poche forze a disposizione vengano utilizzate per sorridere ai presenti, anziché per limitare i danni.

1511
Per non troncare certi rapporti occorre combattere molte guerre intestine e vincerle, non in nome del quieto vivere, ma della carità.

1512
Molti italiano quando lavorano danno l'impressione di lavorare grazie al sudore che producono nello sforzo di non sudare.

1513
Le donne sono dolcissime quando ti tendono le trappole, ma se ti azzardi ad evitarle diventano intrattabili.

1514
Da quello che uno dice si deduce quello che pensa e da quello che pensa quello che sente, ciò che resta lo dice quello che tace.

1515
Nella vita spirituale si supera la prova ogni volta che si prende coscienza della propria impotenza.

1516
Per evitare i malanni di stagione d'estate gli italiani che hanno l'aria condizionata sono costretti a dormire col maglione.

1517
Gli imbecilli quando si crea un ingorgo nel traffico si mettono a suonare il clacson con passione per segnalare la loro condizione.

1518
Per purificare l'aria del cesso pidiellino non basta tirare lo sciacquone e sturare il lavandino, occorre passare le fiamme dell'inferno dentro ogni intestino.

1519
Quando hai immagazzinato un pozzo di sapienza, lo squilibrio fra quello che sai e quello che sei, ti fa sprofondare nella più cieca ignoranza.

1520
Della valanga umana che in agosto si precipita in vacanza quante anime avranno coscienza d'essere deportate nei campi di sterminio per la mattanza?

1521
Peccare non fa sentire tanto immondi quanto leggere le vite dei santi.

1522
Molti cani per migliorare la loro sorte, invece d'ingegnarsi, si mettono ad abbaiare più forte.

1523
Tutto il chiasso che facciamo per vivere altro non è che un patetico tentativo d'occultamento di cadavere.

1524
Per quanto si creda di valere solo chi non si lascia comprare ha valore.

1525
Gli addii sono pozzi senza fondo, qualunque cosa tu dica o faccia per riempire quel minuto viene inghiottita nel vuoto.

1526
Si vorrebbe che certi personaggi del gossip vivessero in eterno per non sentirne parlare con rimpianto.

1527
Ogni frutto dorato che si sporge sul tuo cammino è avvelenato.

1528
Ci sono soggetti immorali capaci di esprimersi con una tale naturalezza da risultare, fino a quando non vengono smascherati, creature adorabili.

1529
Per procedere spediti in questa realtà, più della vista buona, occorre la cecità.

1530
Chi è stato abbandonato ha almeno avuto la fortuna d'essere appartenuto.

1531
Le promesse che si estorcono con la pistola puntata sulla tempia al pari dei giuramenti che fioccano quando si va in calore non hanno alcun valore.

1532
Neppure Dio può esimersi dall'essere cattivo sprigionando tutta la sua malvagità quando non muove un dito.

1533
Di questi tempi il male ha raggiunto un tale livello di saturazione che non occorre più pensare, dire, fare o non fare...basta essere per peccare.

1534
Saluti il sole che non può dirti ciao, ringrazi l'universo che non può dirti prego e giustamente non rivolgi la parola a Dio che ti ha creato scemo.

1535
I selfie sono giusti, non negano a nessuno la possibilità di sputtanarsi.

1536
C'è chi è duro per quello che dice e chi devastante per quello che tace.

1537
Per quanto la cucina possa essere considerata un'arte e lo chef un sublime maestro non si può negare che i suoi capolavori finiscano tutti nel cesso.

1538
E' meglio camminare avanti con il rischio di finire in un vicolo cieco piuttosto che fermarsi a contemplare il presente o tornare indietro.

1539
Ogni volta che ostenti la tua felicità metti il dito nella piaga dell'altrui infelicità.

1540
Solo Nek riesce a inventare canzoni più brutte di quanto la più fervida fantasia possa immaginare.

1541
Quando la morte pone fine al dolore si uccide senza timore, quando spalanca un mondo migliore con grande soddisfazione.

1542
La gente è dedita al bere, fumare e chiacchierare perché ha paura di guardarsi negli occhi.

1543
Quando una figura emana carisma per essersi avvolta in un alone di mistero il più delle volte è un mistero buffo.

1544
Di questi tempi non rallegrarti se incontri una persona con le idee chiare, facile che siano tutte sbagliate.

1545
Cercare di far quadrare i conti della propria coscienza fino all'ultimo centesimo è un atto di superbia.

1546
Ci sono buoni ristoranti che hanno cattive recensioni per l'andirivieni di psicopatici che con la scusa di andarci a mangiare ci vanno a vomitare le proprie frustrazioni.

1547
In Italia quando riesci a trovare un lavoro sei già distrutto dalla fatica.

1548
Il gatto per la donna è il soggetto ideale per consumare il più agognato amplesso, tutta tenerezza e niente sesso.

1549
La conoscenza di Dio è l'unica tesoro capace d'arricchire qualsiasi uomo.

1550
Chi è introverso vive perennemente agli arresti domiciliari.

1551
Le piccole gioie terrene sono fiammiferi che sfolgorano per mostrarci le vie dell'illusione, le grandi...fiaccole che c'incatenano all'effimera destinazione.

1552
A volte te lo lasciano capire, altre lo leggi negli sguardi, ma non ti convincerai d'essere un pezzo di merda fino a quando non smetterai d'incensarti.

1553
Ogni cosa che il pensiero concepisce approda all'esistenza.

1554
Se le sveglie invece di suonare potessero cantare quanti dormiglioni andrebbero dietro le sbarre per falsa testimonianza.

1555
Quando due si sono compenetrati anima e corpo possono anche concedersi di sentirsi estranei.

1556
Oggi mangiare è diventato uno sfizio, ma tornerà ad essere una necessità e vomiterete lo schifo di gente che siete.

1557
Si ha l'impressione che ogni giorno sia concessa una piccola porzione di felicità a questo mondo e siano sempre gli stessi a beneficiarne.

1558
I problemi diventano irrisolvibili quando si lascia che percorrano strade non accessibili.

1559
Quando l'infantilismo si manifesta attraverso dispetti e ripicche correte ai ripari offrendo una resa senza condizioni, per evitare che regrediscano allo stato di embrioni.

1560
La capacità di calarsi nell'anima più misera è la grande ricchezza della povertà evangelica.

1561
La vita è un professore che spesso viene messo a tacere dalla nostra presunzione d'insegnare con le parole.

1562
Quando ispezioni una donna per rassicurare la tua parte più genuina, se non ti scontri con un uomo effeminato, ti schianti contro una femmina mascolina.

1563
Oggi si pensa che per essere vincenti basti mostrarsi sorridenti.

1564
Recano quasi sollievo le coltellate che non vanno a conficcarsi nelle ferite martoriate.

1565
Vedere la moralità rasa al suolo dovrebbe indurre quantomeno ad alzare gli occhi al cielo.

1566
Quando la donna non sa d'essere ripresa dall'obiettivo della nostra vista rende un'idea estremamente precisa della bellezza.

1567
Chi posta foto davanti ad un microfono per stupire, neppure prova a immaginare quello che dovrebbe dire.

1568
Nel cercare la fortuna i cercatori d'oro non mettono la dedizione dei cercatori dei peli nell'uovo.

1569
Chi sta male vuole stare bene, chi sta bene svagarsi, chi si svaga divertirsi, chi si diverte trasgredire, chi trasgredisce provare il brivido di morire.

1570
Chi rifiuta la verità si condanna a vagare in cerca d'identità.

1571
In Italia chi è chiamato a gestire la cosa pubblica si prende talmente a cuore l'incombenza da farla diventare una faccenda privata.

1572
Oggi s'insegue l'opulenza con maggiore voracità di quanto non si fugga la povertà.

1573
Saremmo grati ai nostri figli se quando c'investono del ruolo di banchieri non si limitassero a fare solo prelievi.

1574
Ogni volta che vediamo un uomo passeggiare con un cane auguriamoci che gli serva per abbordare.

1575
Amare l'amore con una foga infinita rende tanto copiosi sulla carta quanto impotenti nella vita.

1576
Fra i piaceri che denunciano il blocco di un percorso di maturazione quello di far rumore con la marmitta sembra rispondere ad un'esigenza di compensazione.

1577
Il male non ha spade né fucili nel suo arsenale, solo il potere di suggestionare.

1578
Chi dalla vita non ha avuto alcun dono non drammatizzi, si trova nella condizione ideale per sognarli tutti.

1579
Per fare una frittata servono i giusti ingredienti ed un'idea pazza...metterla sul fuoco convinti che non cuocia.

1580
La dabbenaggine si svende talmente a buon mercato che sovente chi inganna risulta meno colpevole di chi viene ingannato.

1581
Quando il dolore va in putrefazione la mente arriva a concepire che tutto ciò che ci circonda congiura per farci soffrire.

1582
Per un coglione non si sa se sia meglio usufruire dello status di bell'addormentato, oppure fingersi sveglio.

1583
Per conquistare la solitudine non basta inoltrarsi nel deserto, occorre incenerire la percezione dell'altro.

1584
Se il tuo orologio va avanti di due minuti non di rado te lo fa notare chi alle soglie dell'apocalisse vive nella preistoria della coscienza morale.

1585
I tedeschi fra la cena e la colazione dormono ininterrottamente senza muovere un dito. eppure la mattina mangiano come se avessero lavorato...e non in ufficio.

1586
Chi nell'immagine del profilo ha foto di cent'anni fa, ante svelare l'attuale identità, è pregato di addolcire l'impatto con qualche curioso intermezzo.

1587
Fra le acrobazie letterarie che se non vedi non credi c'è quella di scrivere un libro a quattro mani su due piedi.

1588
Quando un uomo incontra una bella donna sente l'urgenza di nitrire perché si sappia che ha uno stallone imbizzarrito da gestire.

1589
Se per parlare invece di espirare sputando le parole lo facessimo inspirando...le peseremmo prima di ingoiarle.

1590
Per avere una speranza d'essere trovato Dio si è nascosto in ogni luogo.

1591
E' meglio morire per un'overdose di scetticismo che vivere una fede d'assuefazione.

1592
Quando non resta più nulla da fare e non si ha più nulla da dire si dovrebbe poter revocare la facoltà di pensare per non impazzire.

1593
Ai superbi Dio ogni tanto fa cadere un piatto o rompere un bicchiere perché non abbiano a pensare d'essere infrangibili.

1594
I russi viziati sono peggio degli americani sbracati che a loro volta sono di gran lunga migliori degli italiani assennati.

1595
Chi balla parla il dialetto del linguaggio sublime della danza.

1596
La stretta d'un abbraccio per quanto vigorosa non scalda che la pelle, l'intesa d'uno sguardo seppure lontanissimo infiamma il cuore.

1597
Se amerete le vostre case più delle strade resterete quello che siete.

1598
Quando tutto è perduto ed il tempo scaduto...è l'ora della fede!



DECALOGO DEL POETA

I
La poesia ha il potere di impressionare, di colpire al cuore, di illuminare a giorno...è la via privilegiata per avventurarsi nel mistero e sconfinare nella verità.

II
La poesia non può lanciarsi verso cieli irraggiungibili senza perdere la propria identità e partorire la sua esasperazione.

III
La poesia è un evento prodigioso nell'universo del poeta tanto più raro quanto più prezioso, i poeti che collezionano trofei sono clandestini nel suo regno e usurpatori del suo trono.

IV
La poesia è fuga dalla realtà che spinge verso la dannazione eterna finché non diventa ricerca della verità e spalanca la via della salvezza.

V
Quanta poesia svanisce nel nulla dopo un attimo d'effervescenza! Si dia scheletro al pensiero, corpo allo scritto perché morda la realtà e renda carne il sogno.

VI
E' la poesia ogni volta a destare il poeta e non viceversa, così quando la poesia tace il poeta dorma perché scrivere è un peccato mortale quando non si ha nulla da dire.

VII
Ci sono poeti che scrivono quello che vivono e poeti che scrivono quello che sognano. I primi volano, i secondi camminano.

VIII
La poesia è una truffa e il poeta uno sciacallo quando s'avventa sulle rovine d'una tragedia e per la sua gloria ne trafuga il pianto.

IX
Il poeta non ha il compito di portare pochi eletti sulla vetta ad ammirare il panorama, ma il popolo in piazza a percepire il fremito della creazione.

X
Il poeta è un servo della parola! Del verbo che esce dalla sua bocca ne vivisezioni ogni frammento perché destinato ad esplodere nei cuori con la sua luce rivelatrice.




mail... p33david@yahoo.it


dello stesso autore...

http://parole-difuoco.blogspot.com/

http://davidilgrido.blogspot.com

http://ildiavoloamedj.blogspot.com

http://david-poesiedamore.blogspot.com/

http://davidattraverso.blogspot.com

https://decalogodelpoeta.blogspot.it/


a cura dell'autore...

http://spirito-francescano.blogspot.com

http://verginisavie.blogspot.com